La tagliata e la ghigliottina, parola di Robespierre

4 maggio 2017

La tagliata è una bistecca preparata con una metodica di cottura e di scelta del taglio della carne molto accurato; di solito questa è un controfiletto o entrecote di manzo o vitellone, è di spessore di circa 4-5 cm e deve arrostire non più di 5-6 minuti per lato, in modo da mantenere al suo interno un bel colore rosato e tutti i suoi liquidi. Si dice che l’ispiratore di questo piatto fosse addirittura Robespierre, che ne era un grande estimatore e che le diede il nome ispirandosi alla ghigliottina. A lui si ispira anche l’omonima ricetta della tagliata aromatizzata con olio,sale,pepe e rosmarino.

INGREDIENTI PER PERSONE

2 pezzi di 400 gr di entrecote

rosmarino

olio sale pepe

Scaldate molto bene una piastra di cottura o la padella( in questo caso sarà bene che sia antiaderente) cuocetevi i 2 pezzi di carne 5 minuti circa per lato, poi cospargeteli con il rosmarino,avvolgeteli in una stagnola e lasciate riposare il tutto per 3-4 minuti,così da distribuire i succhi della carne. Tagliate l’entrecote a fette di circa un centimetro di spessore e servite con un pizzico di sale grosso,una macinata di pepe nero e un filo di olio d’oliva.

 

Segui ilfogliettone.it su facebook

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it

Leggi anche:
Gioco simula uccisione giornalista, bufera su Sniper 3D Assassin


Commenti