4 luglio, polemica per la parata militare voluta da Trump

Loading the player...
4 luglio 2019

I carri armati e i blindati sono arrivati alla Casa Bianca a Washington, pronti per la parata per la festa dell’Indipendenza voluta da Trump. Una celebrazione inedita, col presidente che parlerà davanti a migliaia di soldati, mentre gli aerei sfrecceranno nel cielo, una cornice scenografica ad uso e consumo delle tv. Una scelta molto criticata dai democratici, ma anche dai massimi rappresentanti dell’amministrazione cittadina e da molti ufficiali militari che ritengono che il presidente stia usando le truppe come comparse a fini politici. E divide i cittadini.

“È del tutto inappropriato festeggiare così il 4 luglio che è una festa non politica per gli Stati Uniti e Trump l’ha rubata per farla diventare la festa nazionale del presidente Trump”, dice Ann Wright, attivista e colonnello dell’esercito degli Stati Uniti in pensione. “Io vedo i tank in strada e ho paura, mi sento come se avesse miltiarizzato la nazione ancora di più di quello che è”, aggiunge Medea Benjamin, dell’associazione Code Pink. “Io non penso che sia oltraggioso, però certamente è uno spreco di denaro”, ammette Jon Struble, diplomatico in pensione. Altri, come Melanie Llewellym sono entusiasti. “Noi amiamo l’America e questa è una delle più grandi celebrazioni del 4 lugliio che io ho mai visto e penso che Trump sia il miglior presidente che abbiamo mai avuto”.

Segui ilfogliettone.it su facebook

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Leggi anche:
La Louisiana resta ai democratici, schiaffo a Trump. Nuovo colpo per la Casa Bianca

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it



Commenti