Abruzzo: vola il centrodestra, Marsilio è il nuovo presidente della Regione. Berlusconi: si apre una pagina nuova

Abruzzo: vola il centrodestra, Marsilio è il nuovo presidente della Regione. Berlusconi: si apre una pagina nuova
Marco Marsilio e Giorgia Meloni
11 febbraio 2019

1:14 Marco Marsilio, candidato della coalizione di centrodestra, e’ il nuovo presidente della Regione Abruzzo. I primissimi dati, diffusi subito dopo la chiusura delle urne non lasciano molto spazio all’incertezza. Secondo l’instant poll realizzato dal consorzio Opinio per la Rai, Marsilio ha prevalso con il 41-45% dei voti precedendo Legnini (centrosinistra) fermo al 30-34% e Marcozzi (M5S) al 22-26%. Ancora piu’ netto il dato della prima proiezione realizzata da SWG per La7, che vede Marsilio in testa con il 48,9% dei voti, con Legnini secondo con il 28,7% e Marcozzi terza con il 21,4%. Marsilio e’ il primo presidente di Regione proveniente da Fratelli d’Italia, il partito di Giorgia Meloni fondato nel 2012 da una scissione del PDL (che un anno dopo sarebbe tornato a chiamarsi Forza Italia). Il centrodestra torna cosi’ al governo della Regione Abruzzo, che aveva gia’ governato dal 2009 al 2014 con Gianni Chiodi.

Secondo le prime proiezioni Swg su un campione del 7 per cento di votanti, il quarto e ultimo candidato a governatore, Stefano Flajani di Casapound, registra l’ 1,2 per cento. Sul fronte liste, la Lega e’ il partito piu’ votato col 27,3%, davanti al M5s col 19,5%, secondo le proiezioni Swg per il Tg La7. In merito alle coalizioni,  è un rotondo 50,6 per cento il totale, per il centrodestra. Nel dettaglio – con una copertura del 12 per cento – la Lega e’ quotata al 27,3%, FI al 10,7%, FdI al 7%, Dc-Udc-Idea-Nci al 3,1%, Azione politica al 2,5%.

Leggi anche:
Dl crescita, frizioni Lega-M5S sulle norme per debito Roma

E’ del 19,4 per cento il dato relativo alle liste del M5s sempre nella proiezione Swg per La7. Il centrosinistra è al 29,4%. La lista Legnini presidente è al 9,2%, sopra al Pd al 7,9%, a seguire Progressisti-Sin.-Leu al 3,3%, Abruzzo Insieme al 2,3%, Solidali e Pop. Centristi al 2,2%, Abruzzo in Comune al 2,1%, Centro democratico all’1,5%, Avanti Abruzzo all’1%. Al momento, l’unico dato finale è quello dell’affluenza che registra il 53,12%, -8,43% rispetto alle precedenti elezioni.

“I miei complimenti e i miei auguri a Marco Marsilio e a tutti i militanti e gli eletti abruzzesi di Forza Italia. Il loro e’ un grande successo che apre una pagina nuova per l’Abruzzo ed e’ un momento importante per il futuro del centro-destra e della politica italiana”. Lo sottolinea Silvio Berlusconi commentando le Regionali in Abruzzo. “Lo avevo percepito, in queste settimane, stando fra la gente abruzzese. Ovunque – prosegue il leader FI – ho trovato entusiasmo, affetto, voglia di cambiamento nella serieta’ e nella concretezza”. “Questo risultato mi stava particolarmente a cuore anche – rileva ancora l’ex presidente del Consiglio – per il profondo legame affettivo che ho verso questa regione dall’epoca del terremoto del 2009”.

“E’ una giornata storica per Fratelli d’Italia e siamo entusiasti di aver espresso il primo presidente di Fdi per il centrodestra”. Lo ha detto Giorgia Meloni in merito all’affermazione di Marco Masilio: “Una candidatura vincente, convincente e unificante”, ha detto, sottolineando che “ora proporremo per l’Abruzzo un modello di governo valido anche a livello nazionale”.

Leggi anche:
Sfiducia a Siri, maggioranza studia numeri Senato in vista mozione Pd
Segui ilfogliettone.it su facebook

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it



Commenti