Agente polizia penitenziaria suicida nel Palermitano

Agente polizia penitenziaria suicida nel Palermitano
13 settembre 2017

Un assistente capo della Polizia penitenziaria di circa 50 anni, originario di Termini Imerese e in servizio nel Nucleo Traduzioni e Piantonamenti del carcere di Palermo Pagliarelli, si e’ tolto la vita oggi, sparandosi con la pistola d’ordinanza. A darne notizia e’ il Sindacato autonomo polizia penitenziaria. “L’uomo oggi ha prestato servizio e poi e’ tornato a casa, dove si e’ tolto la vita. Siamo di fronte ad una tragedia immane”, dice Donato Capece, segretario generale del Sappe, “sembra davvero non avere fine il mal di vivere che caratterizza gli appartenenti al Corpo di polizia penitenziaria. Ed e’ grave che in Sicilia, in tanti anni, nulla e’ stato fatto per prevenire il disagio lavorativo dei poliziotti penitenziari”. Lo scorso mese di aprile, a Marsala, un altro poliziotto penitenziario si e’ tolto la vita.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it

Leggi anche:
Boom delle biciclette a New York, la Grande mela su due ruote


Commenti