Agenzia Entrate, al via lo ‘Spesometro 2014’

22 aprile 2014

L’Agenzia delle Entrate potra’ controllare da vicino gli acquisti di maggior valore: i contribuenti che liquidano l’Iva trimestralmente devono infatti adempiere oggi a quanto previsto dallo ‘spesometro’; gli operatori finanziari avranno invece tempo fino al 30 aprile. La legge stabilisce che si debbano comunicare i dati delle operazioni Iva di importo pari o superiore a 3.600 euro, effettuate nel 2013 attraverso carte di credito, di debito o prepagate.

Nella comunicazione, tutta telematica, devono inoltre essere indicati i dati anagrafici del contribuente che ha sostenuto l’acquisto, gli importi complessivi di ogni singola transazione, la data in cui e’ stata effettuata, il codice fiscale dell’operatore commerciale presso il quale e’ avvenuto il pagamento elettronico. L’Agenzia delle Entrate dovrebbe cosi’ essere in grado di confrontare le spese e il tenore di vita del contribuente e rilevare eventuali incongruenze.

Segui ilfogliettone.it su facebook

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it

Leggi anche:
Confindustria boccia la manovra: insufficiente, non efficace su crescita


Commenti