Aggressione a Milano con coltelli e machete, 5 giovani arrestati

Aggressione a Milano con coltelli e machete, 5 giovani arrestati
3 maggio 2018

Gli investigatori del commissariato Bonola hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare in carcere nei confronti di cinque cittadini egiziani tra i 19 e i 22 anni, accusati di rapina e lesioni in concorso e solo per uno di loro, il 22enne, di tentato omicidio per l’aggressione a due loro connazionali di 28 e 37 anni compiuta il 23 dicembre 2017 in piazzale Brescia a Milano. La questura meneghina, spiega che intorno alle 19.15 dell’antivigilia dello scorso Natale, all’angolo con viale Murillo, il gruppo aveva assalito i due a colpi di coltelli, catene e machete: il 37enne era stato raggiunto da una coltellata al fianco, mentre il 28enne era stato ferito in modo gravissimo al braccio sinistro nel disperato tentativo di proteggersi la testa da un fendente sferrato con un coltellaccio di 50 centimetri. La ferita, risultata invalidante, ha necessitato di 58 punti di sutura e l’uomo ha ricevuto una prognosi di 37 giorni. Dalle immagini delle telecamere di videosorveglianza presenti nella piazza e nei suoi dintorni, i poliziotti del Commissariato hanno individuato i cinque che sono stati poi riconosciuti dalle vittime: si tratta di pregiudicati senza fissa dimora. Ignoti i motivi dell’aggressione.

Segui ilfogliettone.it su facebook

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it

Leggi anche:
Bimbo figlio di vegani ricoverato per denutrizione


Commenti