Al via le riprese di “Anna” di Niccolò Ammaniti

Al via le riprese di “Anna” di Niccolò Ammaniti
17 ottobre 2019

Sono partite a metà ottobre nella campagna romana per poi spostarsi in Sicilia le riprese di “Anna” (working title), la nuova serie creata e diretta da Niccolò Ammaniti, al suo secondo progetto per la tv, ancora per Sky, dopo il successo dello scorso anno con “Il Miracolo”. Tratta dal suo omonimo romanzo edito da Einaudi, è una serie originale Sky prodotta da Mario Gianani e Lorenzo Mieli per Wildside, parte di Fremantle, in coproduzione con Arte France e Kwaï. Niccolò Ammaniti è showrunner e regista della serie, di cui firma la sceneggiatura con Francesca Manieri (Veloce come il vento, Il Primo Re, Il Miracolo).

Una ragazzina cocciuta e coraggiosa parte alla ricerca del fratellino rapito. Fra campi arsi e boschi misteriosi, ruderi di centri commerciali e città abbandonate, fra i grandi spazi deserti di un’isola riconquistata dalla natura e selvagge comunità di sopravvissuti, Anna ha come guida il quaderno che le ha lasciato la mamma con le istruzioni per farcela. E giorno dopo giorno scopre che le regole del passato non valgono più, dovrà inventarne di nuove. Ammaniti presenta così il nuovo progetto: “Quanto vive un`aragosta? Centocinquanta anni. Un coccodrillo ottanta. Una mosca trenta giorni. Misteri della biologia. Immaginate un mondo dove gli esseri umani vivono quattordici anni come i cani. Alla pubertà un virus nascosto nel dna si risveglia e tutto finisce. Un mondo di bambini basato su regole semplici, tutto è determinato e tutto è possibile. I piccoli orfani vivono in una Sicilia dove passato e presente sono vestigia del mondo degli adulti e la natura si riprende ciò che è suo. Anna, la protagonista, ha una missione: salvarsi e salvare il fratello. E per farlo immagina un futuro rifiutando le leggi della sopravvivenza e coltivando speranza e memoria dei grandi”. “Anna”, distribuita all`estero da Fremantle, sarà in Italia in esclusiva su Sky.

Leggi anche:
Ranieri "Notti splendenti" all'Augusteo di Napoli
Segui ilfogliettone.it su facebook

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it



Commenti