Albamonte, magistratura deve scusarsi con famiglia Borsellino

Albamonte, magistratura deve scusarsi con famiglia Borsellino
20 luglio 2017

“La magistratura deve scusarsi con i familiari di Paolo Borsellino”. Lo ha detto Eugenio Albamonte, presidente dell’Associazione nazionale magistrati a margine dello spettacolo teatrale “Mafia: Singolare, Femminile” al Teatro Antico di Segesta. “Mi ha colpito leggere le parole della figlia di Borsellino che dice come per 25 anni anche gli amici del padre li abbiano lasciati soli, aggiungendo un momento di riflessione e di tristezza. E’ evidente – ha proseguito – che tutta la magistratura si e’ concentrata molto sulle figure di Giovanni Falcone e Paolo Borsellino e forse ha trascurato i familiari, il loro dolore e il loro isolamento e questa e’ una cosa di cui la magistratura deve sicuramente scusarsi”. Stamane il Csm ha desecretato gli atti sul caso Borsellino, “un modo per trasformare questa ricorrenza – continua Albamonte – in un modo meno iconografico del passato. La scelta del Csm, prima per Falcone e ora per Borsellino, che contengono momenti criticabili per la storia della magistratura e’ secondo noi un modo sano per utilizzare questa giornata di riflessione”.

Segui ilfogliettone.it su facebook

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it

Leggi anche:
Caso Siri, su acquisto palazzina ipotesi autoriciclaggio


Commenti