Alexandria Ocasio-Cortez, lo shock del partito democratico Usa

Loading the player...
27 giugno 2018

Si chiama Alexandria Ocasio-Cortèz. Così – presentandosi con questo straordinario video virale – una donna di 27 anni ha compiuto una piccola ma significativa rivoluzione. Gli Stati Uniti si preparano alle elezioni di metà mandato, e questa giovanissima democratica ha vinto le primarie per un seggio alla Camera dei Rappresentanti contro un super notabile del partito, Joseph Crowley.

Deputato da vent’anni, finanziato dai grandi donatori. Lui adesso è fuori dai giochi. Lei certamente sarà eletta in questo collegio elettorale che include Bronx e Queens. Madre portoricana, padre del Bronx, da anni impegnata nel sociale come sottolinea nel suo video elettorale. Qui si tratta della gente contro i soldi, dice. E’ ora di ammettere che non tutti i democratici sono gli stessi. Votiamo uno di noi.

Per finanziarsi ha fatto crowdfunding. Chiede Medicare cioé assistenza sanitaria per tutti, college gratuito per i residenti; qualcuno lo definisce un programma “socialista”. Non è un caso che Alexandria Ocasio-Cortèz avesse lavorato per la campagna di Bernie Sanders. E la stampa statunitense si chiede se la rivoluzione contro l’era Trump non debba partire da qui: non solo dalle donne e dalle minoranze ma dalla sfida all’establishment del partito democratico, da un programma di sinistra con una campagna mediatica ben orchestrata.

Segui ilfogliettone.it su facebook

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Leggi anche:
Juve frana a Madrid, affondata da due difensori

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it



Commenti