Alfano, Governo Renzi? Nulla da dire

23 marzo 2014

“Per la nascita di un bambino bisogna aspettare nove mesi, noi in quattro mesi siamo diventati la quarta forza del Paese”. E’ orgoglioso Angelino Alfano che ha partecipato a una convetion del Nuovo Centrodestra andata in scena in un teatro palermitano davanti a circa mille e trecento persone. Presenti in prima fila, tra gli altri, anche l’ex Presidente del Senato Renato Schifani, il sottosegretario Simona Vicari, diversi deputati e senatori del Ncd. Dunque, dopo Catania oggi Palermo. Due tappe importanti che nella sostanza, aprono la campagna elettorale per le Europee in Sicilia.

“Oggi e’ tornato protagonista il tema della sicurezza che mi vede interessato come ministro e come cittadino, ma anche come siciliano – ha detto -. lo voglio dire con grande chiarezza sul tema della sicurezza: noi staremo sempre dalla parte delle donne e degli uomini in divisa che ogni giorno rendono piu’ sicuri le nostre citta’, che lottano contro la criminalita’ organizzata. Noi non arretreremo di un millimetro – ha aggiunto – renderemo le nostre citta’ piu’ sicure perche’ la qualita’ delle nostre forze dell’ordine sia un punto di eccellenza europeo”. Sul fronte governatori, Alfano ha sottolineato che “sui primi provvedimenti del Governo Renzi non c’e’ nulla da dire, abbiamo previsto dieci miliardi di tagli della spesa pubblica e li investiremo, prenderemo dei soldi dal taglio delle spese, questo significa essere di centrodestra. E l’altro obiettivo che abbiamo raggiunto e’ quello di cambiare la Legge Fornero”.

 

Leggi anche:
Continua il pressing della Lega su Tria, si opponga a ricatti dell'Europa
Segui ilfogliettone.it su facebook

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it



Commenti