Alleanze in Sicilia, Miccichè sbotta: con toni aspri difficile dialogo. Cuffaro replica a Briguglio

Alleanze in Sicilia, Miccichè sbotta: con toni aspri difficile dialogo. Cuffaro replica a Briguglio
11 agosto 2017

“Le affermazioni di Briguglio dimostrano quanto sia difficile il confronto ed il dialogo quando i toni sono cosi’ aspri e le parole cosi’ dure; e quando da una parte c’e’ la presunzione di stare sul piedistallo della moralita’ e purezza, da cui guardare tutti dall’alto. La politica dei marchesi del grillo non porta da nessuna parte”, lo scrive sulla sua pagina Facebook Gianfranco Micciche’, commissario di Forza Italia in Sicilia, commentando un post nel quale l’ex deputato Carmelo Briguglio attacca Toto’ Cuffaro, che tenterebbe, a suo dire, di “condizionare le scelte del centrodestra”.

Immediata la replica di Totò Cuffaro. “Leggo sproloqui da parte dell’onorevole Carmelo Briguglio che scrive sotto lo pseudonimo @Musumeci_Staff. Non mi meraviglia affatto il tono rancoroso e il giudizio astioso che ha verso di me, niente di nuovo: lo ha già espresso altre volte – dice l’ex governatore della Sicilia -. Sono in buona compagnia: in passato attacco’ me e anche Silvio Berlusconi. Una sola domanda: gente come lui dovrebbe tenere unito il centrodestra? L’onorevole Briguglio scrive – senza avere il coraggio di firmarsi ma usando uno pseudonimo – che se mi incontra per strada mi stringe la mano ma poi corre a lavarsela per aver toccato la mano di un condannato per favoreggiamento alla mafia. In un tempo in cui l’acqua è preziosa mi preoccuperò io per lui di non sciuparne e se dovesse incontrarmi lo esenterò dallo stringermi la mano. Io so di non aver mai favorito la mafia e di averla sempre schifiata e lottata amministrativamente e culturalmente  – prosegue Cuffaro -ma questo appartiene alla mia coscienza e a quella di chi mi conosce, e questo mi basta per tenere la testa alta e il cuore forte. Briguglio sappia però che non è mio costume mettere veti: io diversamente da lui sono un Democristiano. Ho espresso – e questo neanche la sua cultura me lo può impedire – una valutazione politica sulla candidatura dell’onorevole Musumeci senza avere la pretesa che sia giusta e senza nascondermi come invece fa Carmelo Briguglio, per il quale Musumeci e’ solo una zattera come un’altra per tornare a galleggiare politicamente. Carissimo Briguglio: io non do giudizi sulle persone come invece fa lei e di nascosto, perché so che ogni persona, persino lei, si figuri, è migliore di me. Mi scusi se sono stato sincero ma solo se può”. Econclude: “Ah dimenticavo …. la fucilazione, anche quella morale, non è contemplata dal nostro Diritto e lei sostiene di essere un osservante scrupoloso della Legge”.

Leggi anche:
Zaia: io premier? Non esiste, resto in Veneto a fare presidio

 

 



Commenti