Strage Tunisi, arrivate in Italia le quattro salme. Identificate tutte le altre 21 vittime

Strage Tunisi, arrivate in Italia le quattro salme. Identificate tutte le altre 21 vittime
21 marzo 2015

di Maurizio Balistreri

E’ arrivato a Ciampino alle 11.10, l’aereo con le salme delle quattro vittime italiane uccise nell’attentato al Museo del Bardo di Tunisi. Ad accogliere il velivolo, con a bordo il capo dell’Unità di crisi della Farnesina e i familiari delle vittime, il premier Matteo Renzi. E’ previsto invece in serata, l’arrivo delle quattro salme all’aeroporto di Torino Caselle. Domani, poi, a Palazzo Civico sarà allestita la camera ardente per le due vittime torinesi, la dipendente comunale Antonella Sesino e il tecnico informatico Orazio Conte, la camera ardente mentre le esequie potrebbero svolgersi lunedì. La salma del pensionato novarese, Francesco Caldara, una volta arrivato a Torino proseguirà per Novara dove sarà allestita la camera ardente al Broletto. I funerali potrebbero svolgersi martedì.

Intanto,  un responsabile del Ministero della Sanità, ha confermato che i corpi delle 21 vittime – tra cui quattro italiani – dell’attentato al Museo del Bardo di Tunisi, “sono stati tutti identificati”. L’ultima vittima a cui si doveva dare un nome era di nazionalità russa. Il funzionario ha inoltre chiarito che si va verso il rimpatrio delle salme. “Tutti i corpi sono stati identificati, siamo in procinto di rimpatriarli”, ha detto Naoufel Somrani, direttore dei servizi di urgenza del ministero. Era rimasta una sola vittima da riconoscere ufficialmente ed è stato confermato che era di nazionalità russa. Mosca aveva dato notizia di una vittima russa – una donna di una cinquantina d’anni domiciliata in Italia – ma Tunisi non aveva finora dato conferma. L’attentato al museo, rivendicato dallo Stato islamico (Isis), ha provocato 21 vittime – 20 turisti stranieri e una guardia tunisina – abbattute da un commando formato da due giovani tunisini, uccisi dalla polizia poco dopo l’attacco. Tra le vittime ci sono quattro italiani.

Leggi anche:
Il rapimento di Silvia Romano in Kenya, un anno dopo non c'è traccia
Segui ilfogliettone.it su facebook

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it



Commenti