Il balletto di cifre, i conti non tornano. Il Pil è il grande assente

Il balletto di cifre, i conti non tornano. Il Pil è il grande assente
3 ottobre 2018

Balletto di cifre sulle misure della manovra e conti che non tornano. Per non parlare del grande assente, il Pil, solitamente parametro cardine su cui si costruisce tutto il quadro macro oltre che l’impianto della legge di bilancio. A cinque giorni dal varo in Consiglio dei ministri della Nota di aggiornamento al Def – non soltanto sono già cambiate le previsioni di deficit, le uniche che sembravano certe – ma manca ancora la stima cardine del Prodotto interno lordo per il triennio nonché il saldo strutturale.

Leggi anche:
Il governo invia lettera a Stati mentri Ue: "riflessione approfondita" su equilibrio stabilità-crescita

Anche le risorse da spendere in manovra appaiono ballerine. Mentre fonti della Lega riferiscono che per gli impegni del Carroccio sarebbero stati stanziati 10 miliardi su un totale di 16 a disposizione (di cui 7 per la riforma della Fornero, 2 per la flat tax e 1 per il piano di assunzioni nelle forze dell’ordine), fonti del M5S annunciano che il reddito di cittadinanza costerà 10 miliardi e che per la Fornero ci sono soltanto 5 miliardi. Incognita anche sulla trasmissione della Nadef alle Camere dove era attesa da giorni per avviare finalmente l’esame. Il vicepremier e ministro Luigi Di Maio ha annunciato la trasmissione al Parlamento e in Europa, mentre dagli uffici ancora non arrivano conferme. Il ministro per i Rapporti con il Parlamento, Riccardo Fraccaro, intanto, fa sapere che la nota di aggiornamento al Def  arriverà oggi in Parlamento. Tornando al Pil, non è chiaro il perché di questa riservatezza. Basti ricordare che qualche giorno dopo l’approvazione del Documento in Cdm, il ministro Tria annunciò i target in un’intervista pubblica. Secondo Tria saremmo cresciuti dell’1,6% nel 2019 e all’1,7% l’anno successivo.

Segui ilfogliettone.it su facebook

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it



Commenti