Il Btp Italia fa il pieno, tasso garantito 0,40%

Il Btp Italia fa il pieno, tasso garantito 0,40%
14 maggio 2018

La nuova emissione di Btp Italia conferma l’appeal del titolo che presenta una rete di protezione contro eventuali (per ora abbastanza lontane) fiammate dell’inflazione. La prima giornata d’offerta, rivolta ai risparmiatori individuali, si è chiusa con ordini che superano quota 2,3 miliardi, per un totale di 33.238 contratti. Si tratta della tredicesima emissione di questo titolo, lanciato la prima volta sul mercato nel 2012 in piena crisi del debito sovrano, che nelle passate emissioni, ha fatto registrare oltre 1.300 milioni di contratti sottoscritti per un controvalore di circa 132 miliardi. I primi tre giorni di emissione – da oggi a mercoledì – sono riservati ai risparmiatori individuali e affini, le cui richieste verranno interamente soddisfatte senza limiti. Agli investitori istituzionali è riservata la sola mattinata del 17 maggio con facoltà per il Ministero dell’Economia e delle Finanze di procedere a un riparto, nel caso in cui il totale degli ordini ricevuti risulti superiore all’offerta finale stabilita dal Mef.

Il tasso cedolare (reale) annuo minimo garantito è pari a 0,40% e al termine dell’emissione potrà essere confermato o rivisto al rialzo, in conformità con l’andamento dei tassi sul mercato della giornata di chiusura. Le cedole sono semestrali, indicizzate all’indice dei prezzi al netto dei tabacchi Foi (famiglie di operai e impiegati), cui si aggiunge il pagamento del recupero dell’inflazione maturata nei sei mesi (con la previsione di un tetto al ribasso in caso di deflazione per garantire che le cedole effettivamente pagate non siano inferiori al tasso reale garantito definitivo). A differenza di tutti gli altri titoli di Stato, ricorda il Mef, è possibile per i risparmiatori acquistare il Btp Italia in autonomia sul proprio sistema di home banking abilitato alle funzioni di trading, oppure in banca o presso un ufficio postale dove si detiene un conto titoli. Per chi acquista il titolo durante il periodo dell’emissione non è dovuto il pagamento di commissioni. Anche per questa emissione il Btp Italia torna ad avere una durata pari a 8 anni, già proposta in passato.

Leggi anche:
Mani di Cosa nostra su mercato ortofrutticolo Palermo, confiscati 150 milioni

Segui ilfogliettone.it su facebook

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it



Commenti