Cadavere in casa a Trieste, gip convalida fermo 90enne indagato

Cadavere in casa a Trieste, gip convalida fermo 90enne indagato
18 agosto 2018

Convalidato dal Gip del Tribunale di Trieste Giorgio Nicoli il fermo nei confronti di Luciano Tarlao, il 90enne accusato di aver ucciso Mauro Vazzano nella cui abitazione viveva da circa un anno e con il quale avrebbe avuto diversi forti diverbi. Il Gip al termine dell’udienza si e’ invece riservato di decidere in merito all’applicazione della misura cautelare da infliggere.

Leggi anche:
Salvini, il 26 novembre abbatteremo villa dei Casamonica

Tarlao e’ stato interrogato dal gip nella casa circondariale del Coroneo di Trieste. Al termine l’avvocato difensore del presunto omicida, Marzio Calacione, ha sottolineato che il proprio assisto “ha ribadito piu’ volte la propria innocenza” e che “restano ancora alcuni particolari da chiarire” tra questi la mancata segnalazione da parte del Tarlao al decesso di Vazzano e alcuni problemi di memoria a breve termine accusati dal 90/enne accusato di omicidio.

Segui ilfogliettone.it su facebook

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it



Commenti