Cagliari in rimonta batte Parma e rivede la luce

Cagliari in rimonta batte Parma e rivede la luce
16 febbraio 2019

Il Cagliari ritrova la vittoria – la prima del 2019 – battendo in rimonta il Parma dopo aver visto il baratro di una crisi profonda. In svantaggio di un gol, fischiati e contestati dalla Curva (cori anche contro il presidente Giulini) i rossoblu’ hanno raddrizzato una partita che sembrava stregata grazie al solito Pavoletti. Per il bomber livornese una doppietta da applausi: gol in scivolata per il pareggio e gran stacco di testa – la specialita’ della casa – per il gol della vittoria, a 5 minuti dalla fine. Il Cagliari parte a spron battuto, con il Parma che si limita a difendere ma fatica a ripartire in contropiede, la sua miglior dote con le saette Gervinho e Biabany.

Parma sicuro in difesa grazie a Bruno Alves, il portoghese amico di Cristiano Ronaldo protagonista due anni fa di una buona stagione con la maglia rossoblu’. Cagliari che alla mezzora perde Luca Pellegrini per infortunio. E’ la “maledizione” del mercato di gennaio, con il quarto infortunio tra i nuovi arrivati dopo Cacciatore, Birsa e Thereau. Prima occasione al 7′ con Ceppitelli, su azione di corner, deviazione che sfiora la traversa. Al 13′ Pavoletti serve un pallone al limite per Deiola che scarica un destro potente dai 20 metri parato da Sepe. Ma, a sorpresa, e’ il Parma a passare in vantaggio: 40′, cross di Gobbi dalla sinistra e stacco vincente di Kucka. E sulla Sardegna Arena cala il gelo.

Leggi anche:
Nervi tesi Samp, lite con Ferrero e Sabatini lascia

Nella ripresa la musica non cambia. Padroni di casa in avanti e Parma chiuso nella sua meta’ campo a difesa del risultato. Cagliari vicino al pari al 18′ con Joao Pedro che di testa sfiora il palo. Pareggio che arriva subito dopo: al 20′ punizione-cross di Cigarini, testa di Ceppitelli verso il centro dell’area dove Pavoletti, in scivolata, insacca. Il Cagliari attacca e chiude gli ospiti nella propria meta’ campo: stavolta Gervinho non si vede, neanche un’azione degna di questo nome e’ partita dai piedi dell’ivoriano. E il gol, meritato, arriva nel finale: 40′, grande giocata sull’out di sinistra di Barella, doppio dribbling e cross perfetto per la testa dell’implacabile Pavoletti. A guastare un po’ la serata dei padroni di casa arriva l’espulsione di Joao Pedro al 45′: doppia ammonizione, la seconda rimediata per aver protestato dopo il primo giallo.

Segui ilfogliettone.it su facebook

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it



Commenti