Candreva decide la sfida con l`Albania, Italia ai playoff. Ventura: “Raggiunto obiettivo”

Candreva decide la sfida con l`Albania, Italia ai playoff. Ventura: “Raggiunto obiettivo”
Antonio Candreva centrocampista della Nazionale italiana
10 ottobre 2017

Con la qualificazione ai play off per i Mondiali già in tasca, l`Italia batte 1-0 l`Albania e festeggia nel migliore dei modi la partita numero 800 della sua storia. E` un successo prezioso quello per la Nazionale, che si presenta da testa di serie al sorteggio per gli spareggi in programma il prossimo 17 ottobre a Zurigo. A Scutari decide il gol messo a segno nel finale da Antonio Candreva, una rete che suggella la prova di carattere della Nazionale contro un`Albania volenterosa e ben messa in campo da Christian Panucci. Rispetto al match con la Macedonia, Ventura dà spazio dal primo minuto a Spinazzola, Candreva ed Eder e l`Italia torna al 4-2-4, che diventa 4-4-2 in fase di non possesso, con Candreva e Insigne chiamati a supportare sugli esterni il tandem offensivo composto da Eder e Immobile. La prima vera occasione capita al 21` sui piedi di Ciro Immobile, che sfrutta uno svarione di Veseli e calcia da posizione defilata addosso a Berisha. Se il primo tempo si chiude con una conclusione di poco a lato di Immobile su lancio dalle retrovie di Bonucci, la ripresa si apre con Buffon che devia con i pugni in angolo un tiro velenoso di Roshi dal limite dell`area.

Leggi anche:
Furia Lazio su Giacomelli, Torino ritrova la vittoria

La manovra dell`Italia si sviluppa principalmente a destra sull`asse Candreva-Darmian, con quest`ultimo sostituito al 60` da Zappacosta. A cavallo del 61` gli Azzurri hanno due buone occasioni per passare in vantaggio: prima Eder calcia alto dopo una veloce ripartenza, poi è Insigne dal vertice sinistro dell`area a impegnare Berisha. Sull`altro fronte Grezda, uno dei più intraprendenti dei suoi, mette alla prova i riflessi di Gigi Buffon. L`impressione è che il gol sia nell`aria e a trovarlo è l`Italia, che al 73` si porta in vantaggio grazie alla prima rete stagionale di Antonio Candreva: l`esterno dell`Inter raccoglie sul secondo palo il cross dalla sinistra di Spinazzola e con un destro violento fulmina Berisha. Nel recupero Immobile spreca in contropiede l`occasione del 2-0, ma l`Italia riesce comunque a portare a casa la terza vittoria su tre confronti con l`Albania. La corsa al Mondiale continuerà tra circa un mese al play off, con la speranza di recuperare gli infortunati per poter volare il prossimo giugno in Russia.

VENTURA

Ventitré punti, frutto di sette vittorie, due pareggi e una sola sconfitta, quella di Madrid con la Spagna. E` questo il bilancio della Nazionale di Gian Piero Ventura nel girone di qualificazione al Mondiale, numeri positivi in attesa di un play off a cui l`Italia si presenta da testa di serie. Fondamentale dopo il mezzo passo falso con la Macedonia il successo con l`Albania in un match combattuto ed equilibrato, in cui l`Italia ha dimostrato di saper tirar fuori quel carattere decisivo per superare i momenti più delicati: “Abbiamo raggiunto gli obiettivi che ci eravamo prefissati – commenta il Ct – sono contento per i ragazzi perché danno sempre grande disponibilità. Questo è un gruppo importante, abbiamo qualche limite in questo momento, ma c’era la voglia di provare a fare delle cose. Ero fiducioso prima quando i momenti venivano definiti drammatici, lo sono ancora di più adesso”. A decidere la sfida di Scutari ci ha pensato Antonio Candreva, al settimo gol in maglia azzurra, il primo stagionale: “Dopo la partita contro la Macedonia – dichiara l`esterno dell`Inter – cercavamo una rivincita, ci siamo parlati e ricompattati anche in vista del play off. Abbiamo fatto una prova positiva, le vittorie non sono mai banali. Per tutti noi è importante arrivare al Mondiale. Servono sacrificio, umiltà e lo spirito italiano che ci contraddistingue”.

Leggi anche:
Agli ottavi Juventus-Tottenham e Shakhtar-Roma

 

Segui ilfogliettone.it su facebook

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it



Commenti