Un milione attesi a Times Square, un drone volerà per la sicurezza

Un milione attesi a Times Square, un drone volerà per la sicurezza
31 dicembre 2018

Oltre un milione di persone è atteso a Times Square, la celebre piazza di New York City scelta da molti come destinazione per celebrare la fine del vecchio anno e l’inizio di quello nuovo. Mentre sul numero di individui che la piazza può ospitare è in corso un dibattito (il sindaco dice 2 milioni, chi centomila), nessuna minaccia terroristica è stata individuata. Per garantire comunque la massima sicurezza, più di 200 tra auto della polizia e camion della spazzatura bloccheranno le strade per impedire attacchi contro la folla con dei veicoli. Circa 7mila agenti di polizia verranno schierati.

Alcuni saranno visibilmente armati, altri si mescoleranno alla folla e altri ancora saranno negli hotel circostanti. E mentre i tiratori scelti staranno sui tetti dei palazzi che si affacciano sulla piazza, per la prima volta il dipartimento di polizia di New York farà volare un drone. Con esso le forze dell’ordine potranno sfruttare immagini aggiuntive a quelle catturate dalle oltre 1.200 camere fisse piazzate attorno a Times Square. Come spiegato da John Miller, vice commissario del dipartimento di polizia di NY per l’intelligence e l’anti-terrorismo, il drone “ci permette di vedere laddove le videocamere non arrivano. Ci dà flessibilità, visibilità e l’agilità che altrimenti non si avrebbe”.

Leggi anche:
Avanti con gli arresti eccellenti, ora nel mirino Casimirri. L'ex-Br è in Nicaragua da oltre 30 anni

Come ogni anno, i visitatori dovranno subire controlli con metal detector. Zaini, ombrelli e borsa frigo per tenere in fresco lo spumante non saranno permessi. C’è chi già si è fatto strada a Times Square per garantirsi il posto migliore per guardare con il naso all’insù la discesa della famosissima New Year’s Eve Ball, la sfera luminosa di oltre tre metri e mezzo di diametro, ricoperta da migliaia di triangoli di cristallo Waterford, lungo un’asta posta alla sommità dell’edificio One Times Square. Quest’anno, la discesa della sfera sarà in nome della libertà di stampa e di espressione. Per questo, il conto alla rovescia alla mezzanotte sarà fatto da giornalisti delle principali testate.

Come spiegato da Tim Tompkins, presidente della Times Square Alliance, l’organizzatore dell’evento, la piazza “è una delle più famose al mondo ed è perfetto celebrare la libertà di stampa e di espressione mentre riflettiamo sull’ultimo anno e su ciò che ha valore per la società”. A colorare la serata di festa ci saranno anche quasi 1.500 Kg di coriandoli, una tradizione iniziata nel 1992. Venti secondi prima dello scoccare della mezzanotte, le sei del mattino in Italia, verrà dato l’ordine di lanciarli dai tetti dei grattacieli prescelti. Musica, fuochi d’artificio e colori animeranno lo skyline di una città che non dorme mai, men che meno a Capodanno.

Segui ilfogliettone.it su facebook

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it



Commenti