Centinaia di levrieri di Macao in cerca di una casa

Loading the player...
27 luglio 2018

Sono ancora rinchiusi nelle piccole gabbie di cemento del Canidrome di Macao, lo Yat Yen, nonostante l’unico cinodromo che ospita corse legali di levrieri in tutta l’Asia sin dal 1931 sia stato chiuso lo scorso 21 luglio grazie a una campagna mondiale degli animalisti.

Qui da qualche giorno ci sono solo 533 levrieri. Alcuni hanno il pelo cortissimo e rovinato. Secondo i volontari che se ne vorrebbero occupare è una conseguenza del dormire sul cemento bagnato. Quando c’erano le gare, se i cani si ferivano il loro destino era segnato. Ogni anno, si dice, circa 300 ne venivano uccisi perché troppo anziani per competere. La chiusura del Canidrome è stata una vittoria per gli animalisti che da anni denunciavano maltrattamenti. Ora che i cancelli del cinodromo nell’ex colonia portoghese sono stati sbarrati agli scommettitori, i levrieri però devono trovare una casa. La proprietà non se ne è voluta occupare, nonostante le autorità le avessero concesso due anni per prepararsi. Rischia multe per abbandono dei cani, ma a capo dell’azienda, c’è la quarta moglie del boss dei casinò di Macao, poco interessata alla vicenda.

Leggi anche:
Nasconde Hiv e contagia donne, ex compagna è morta

La ONG locale, animalista, Anima, ha chiesto di entrare per occuparsi dei levrieri fino alla adozione, anche all’estero. Accudirli, vaccinarli, nutrirli altrove sarebbe complicato e costoso. E sono in attesa. “Ci auguriamo che Anima si possa prendere cura dei levrieri” spiega Zoe Tang, della ONG. “Sappiamo che qui non venivano trattati molto bene, quando si facevano male, sappiamo che ne venivano uccisi circa 30 al mese, 300 ogni anno”. “Sarà perché sono stati sottoposti a duri allenamenti e hanno corso tanto – dice una volontaria che ne ha adottato uno – guardate adesso, su questo semplice letto che costa circa 12 dollari come sono a loro agio”. “Sembrano voler fuggire, poi se gli dai un ordine ti ascoltano subito – racconta un’altra – seguono le persone, sono affettuosi e tenerissimi”. Tante le associazioni che si sono mobilitate per i levrieri di Macao e continueranno a mobilitarsi per le adozioni, in Italia la Pet Levrieri onlus.

Segui ilfogliettone.it su facebook

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it



Commenti