Clou Ronaldo-Ribery, 70 anni e 56 titoli in due

Clou Ronaldo-Ribery, 70 anni e 56 titoli in due
Ronaldo-Ribery
13 settembre 2019

In 16 mesi dalla semifinale Champions a Fiorentina-Juventus. Domani Ronaldo e Ribery, 70 anni e 56 titoli in due, tornano ad annusarsi da avversari nel clou del terzo turno di A, dopo la sosta delle nazionali e prima della Champions. Sara’ una giornata che dovra’ confermare le posizioni di leader di Inter e Toro, la voglia di ripartenza di Napoli, Atalanta e Milan (una vittoria e una sconfitta), della Roma attardata da due pari, l’obbligo di riscatto di viola e Sampdoria a zero punti e con Montella e Di Francesco gia’ in discussione. Da valutare la voglia di riscattarsi di Koulibaly, Piatek, Chiesa, De LIgt e Dybala, la disponibilita’ dei nuovi Sanchez, Mkthitarian, Smalling, Verdi, Rebic, Darmian e Rigoni mentre sono chiamati a confermare lo stato di grazia Ronaldo, Lautaro, Belotti, Berardi, Lukaku.

Fiorentina-Juve e’ una trappola tra tifoserie che si detestano, con la curiosa sfida polacca in porta tra Dragowski e Szczesny e un pronostico obbligato ma non scontato. I giovani viola scalpitano, Chiesa cerca di riprendersi la scena ma Higuain e Ronaldo possono vincere la gara da soli davanti a Sarri, in panchina dopo la polmonite. Pienone al Meazza per l’Inter di Conte che cerca il tris con l’Udinese spinto dal poderoso Lukaku e dalla coppia azzurra Sensi-Barella. Il Toro vuole continuare a sognare immettendo Verdi al fianco del tonico Belotti: poche chances per il Lecce nel posticipo di lunedi’. Ancelotti ringhia per le condizioni degli spogliatoi del San Paolo ma il Napoli ha la rabbia giusta per abbattere la claudicante Samp di Di Francesco,nonostante il turnover in vista del Liverpool.

Giampaolo spera nel risveglio di Piatek, aiutato da Rebic per superare le insidie della ‘fatal’ Verona per un Milan convalescente protetto da un Donnarumma in grande forma. Fonseca presenta Smalling, Veretout e l’atteso Mkhitaryan in coppia con Dzeko per lanciare al primo successo la Roma contro un Sassuolo pimpante col goleador Berardi e l’ex Defrel. Piu’ sicura di se’, la Lazio cerca di raddrizzare la mira (dopo i 4 pali nel derby) per vincere a Ferrara nel derby di Lazzari e ritagliarsi un ruolo da protagonista. Come l’Atalanta che teme il batticuore per la Champions e non puo’ distrarsi in casa del positivo Genoa di Schone. Mihajlovic torna a curarsi ma il suo Bologna e’ in forma e vuole dimostrarlo nell’interessante sfida con un Brescia in festa per il ritorno di Balotelli. Un’altra contesa piena di spunti e’ Parma-Cagliari coi sardi a rilento e senza Nainggolan, nonostante un super mercato. Gli emiliani di Gervinho e Darmian pero’ possono far male e contribuire a un’altra giornata di emozioni dopo le scoppiettanti 65 reti del primi due turni.

Leggi anche:
Riecco la Frappart, arbitra Italia-Armenia U21
Segui ilfogliettone.it su facebook

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it



Commenti