Conferme e new entry, la prima volta di Leu

Conferme e new entry, la prima volta di Leu
L'esponente di LeU, Pier Luigi Bersani
30 gennaio 2018

Fra big e new entry, anche Liberi e Uguali ufficializza la lista dei candidati per le prossime politiche. Chi corre per le circoscrizioni estere sara’ presentato oggi alla stampa straniera in una conferenza stampa con Massimo D’Alema. A scorrere i nomi, fra le ‘matricole’ che arrivano dalla societa’ civile, si trovano anche Filippo Miraglia, vicepresidente dell’Arci, candidato nel collegio Lazio 1 e per il plurinominale nel collegio Lombardia 4; l’avvocato Felice Besostri, noto per la sua battaglia contro il referendum costituzionale, e l’avvocato Anna Falcone, anche lei nel comitato per il No, esperta in diritto pubblico e costituzionale. Corrono entrambi per un seggio a Montecitorio; l’attore antimafia Giulio Cavalli, nel collegio plurinominale di Lombardia 1-01; la presidente uscente di Lega ambiente Rossella Muroni, il portavoce del presidente del Senato Pietro Grasso, Alessio Pasquini, candidato a Montecitorio, e la giornalista, gia’ direttrice di ‘youdem’ e bersaniana di ferro, Chiara Geloni. Quanto ai big: la presidente della Camera, Laura Boldrini, e’ candidata all’uninominale e nel proporzionale in Lombardia. Nell’uninominale Senato a Milano 3-4 e’ il lista Francesco Laforgia, capogruppo uscente di Leu a Montecitorio che, in Lombardia, corre anche nel proporzionale. Alla Camera, sempre in Lombardia, due proporzionali per Pippo Civati, a Bergamo e a Palazzuolo sull’Oglio.

Leggi anche:
Provenzano a Palermo: investire al Sud non è causa persa

Pietro Grasso e’ capolista in Sicilia, Palermo centro, per l’uninominale Senato ed e’ candidato nel plurinominale Lazio 01. Corre per Palazzo Madama anche l’ex presidente della conferenza delle Regioni, Vasco Errani, candidato all’uninominale in Emilia Romagna (collegio Bologna) e nel plurinominale Emilia Romagna- 01 dove sfidera’ il candidato del Pd, Pier Ferdinando Casini. Per Palazzo Madama in corsa per Leu, c’e’ Massimo D’Alema. L’ex presidente del consiglio corre nell’uninominale in Puglia nel collegio di Nardo’ e nel collegio plurinominale Puglia 2. Nella circoscrizione Veneto 2, collegio di Verona, c’e’, all’uninominale per la Camera, Pierluigi Bersani. L’ex segretario del Pd corre nel plurinominale nel collegio Emilia Romagna 03. Il leader di sinistra italiana, Nicola Fratoianni, e’ in lista nell’uninominale nel collegio di Pisa, e in Piemonte nel plurinominale. Federico Fornaro ‘trasloca’ invece dal Senato alla Camera, candidato nell’uninominale ad Alessandria contro il segretario della lega piemontese Molinari, e si presenta capolista nel plurinominale.

Leggi anche:
Salvini vede Berlusconi, insieme a Regionali e contro proporzionale. L'ex ministro pensa da leader nuova alleanza

Arturo Scotto e’ capolista nel plurinominale Campania 1. In campo per Leu anche altri parlamentari uscenti, come la capogruppo in Senato Maria Cecilia Guerra in corsa questa volta per Montecitorio. C’e’ Guglielmo Epifani che, nel plurinominale, si trova nella circoscrizione Sicilia 2 e Nico Stumpo capolista in Calabria. L’ex capogruppo del Pd, Roberto Speranza, e’ candidato alla Camera nel collegio Lazio 1 per il plurinominale e nel collegio di Potenza per l’uninominale, in lista anche la senatrice Loredana De Petris che si presenta nel Lazio. Con Liberi e uguali corre anche Sergio Cofferati, ex segretario Cgil e gia’ sindaco di Bologna, nel collegio uninominale di Genova – Unita’ urbanistica Sestri. Tra le ‘nuove proposte’ di Liberi e uguali figurano anche i nomi di Lucio Cavazzoni, patron di Alce Nero, che correra’ per la Camera in Veneto e in Umbria, e quello di Sandra Gesualdi, figlia di Michele Gesualdi, l’ex presidente della Provincia di Firenze che si e’ battuto fino all’ultimo per l’approvazione del testamento biologico (e’ candidata per la Camera proprio a Firenze). In corsa con Leu anche Antonio Nocchetti, medico e presidente dell’Associazione ‘Tutti a scuola’, candidato per il Senato a Napoli, e il professor Antonio Natali, ex direttore della Galleria degli Uffici di Firenze, presentato per il Senato in Toscana. 

Leggi anche:
Israele torna alle urne, Netanyahu corre per quinto mandato ma Lieberman resta decisivo

Segui ilfogliettone.it su facebook

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it



Commenti