Cresce ‘sexting’, minori producono e postano materiale

18 marzo 2014

Continua a crescere on line il fenomeno del ‘sexting’, ossia l’invio di testi o immagini sessualmente esplicite. E’ quanto registra il Meter Report 2013 dall’Associazione Meter Onlus di don Fortunato Di Noto. Nel 2013 l’associazione ha condotto un indagine pilota riguardo la diffusione del fenomeno del sexting, esplorando la diffusione e la conoscenza del fenomeno fra un gruppo di adolescenti campione. L’autoproduzione e l’autopromozione del materiale in rete da parte di minori spiega l’ampia diffusione del fenomeno a causa della sua incontrollabilita’: sono i minori a produrre deliberatamente materiale a sfondo sessuale e a metterlo in rete. Il servizio consulenze attivo all’interno del Centro Ascolto e Accoglienza permette di raccogliere le richieste di aiuto provenienti da ogni parte d’Italia e del mondo.

Dal 2002 al 2013 Meter ha ricevuto 23.722 telefonate al numero verde nazionale 800 455270. In particolare, l’anno scorso Meter ha erogato 735 consulenze telefoniche, di cui 468 al numero istituzionale 0931 564872 e 267 a quello verde. La Sicilia fa la parte del leone con 533 chiamate, seguita da Lazio (54), Lombardia (35), Puglia (24), Piemonte (19), Veneto (16). Dal 2002 al 2013 Meter ha seguito 987 casi, l’anno scorso i casi sono stati 36. Il 58,4% di essi ha riguardato consulenza psicologica, mentre il 25% ha richiesto una consulenza di primo ascolto. Le problematiche restano scottanti: abuso sessuale (25%), sospetto di abuso sessuale (30,6%), difficolta’ familiari (16,6%), molestie attraverso internet (11,2%), segnalazione siti a contenuto pedopornografico e ansia (entrambe al 5,5%), abuso psicologico e prostituzione (entrambi al 2,8%).

Segui ilfogliettone.it su facebook

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it



Commenti