Crolla scuola elementare a Lagos, morti almeno 13 bambini

Loading the player...
13 marzo 2019

Sono almeno 13 i morti per il crollo di un edificio di tre piani che ospitava anche una scuola elementare ad Lagos. Lo riferisce un funzionario del governo statale, aggiungendo che gran parte delle vittime sono bambini che si trovavano in classe al momento del crollo. Il governatore dello Stato di Lagos, Akinwunmi Ambode, ha riferito che almeno 25 bambini sono stati salvati dalle macerie dell’edificio crollato nella metropoli nigeriana. Ma si teme per la vita di altre decine di bambini che sarebbero rimasti intrappolati sotto le macerie. All’interno della scuola c’erano almeno 100 bambini, secondo i media internazionali. Citando una fonte ufficiale dei soccorritori, il sito della Bbc scrive di “circa 40 bambini” estratti dalle macerie e il sito del quotidiano Daily Post, rifacendosi ad “autorita’”, indica in “almeno 50” quelli “salvati. Il governatore, nel presentare le proprie condoglianze ai parenti delle vittime, non ha precisato quante persone sono morte, riferisce il sito dell’emittente Sky News.

Leggi anche:
Riparto del fondo di solidarietà, Comuni contro il governo. In 60 vanno al Tar

Il sito del giornale online nigeriano Premium Times cita la Protezione civile dello Stato di Lagos (Lasema) per scrivere che “almeno 40 bambini, inclusi i corpi di dieci morti, sono stati estratti dalle macerie”. Video e foto in circolazione su media nigeriani mostra le frenetiche operazioni di soccorso nella zona densamente popolata di Lagos, la ‘capitale commerciale’ della Nigeria, una metropoli da circa 20 milioni di abitanti. In un video si e’ visto un bambino quasi strapazzato dalla folla che si accalcava per toccarlo, sbracciandosi per festeggiare il salvataggio. La zona si chiama Ita Faji ed e’ sulla Lagos Island, una delle isole che forma la laguna della citta’. Fra le macerie spicca un grande scavatrice gialla. Le immagini diffuse dal luogo della tragedia mostrano i soccorritori che si arrampicano sulle macerie per cercare i sopravvissuti. Le cause del crollo non sono state per il momento accertate. Oltre alla scuola, l’edificio ospitava degli appartamenti privati. Non sono infrequenti, secondo il sito della Bbc, i crolli degli edifici in Nigeria. I materiali da costruzione sono spesso di scarsa qualità e i controlli sul rispetto delle norme di sicurezza sono pressoché inesistenti. Nel 2016 più di 100 persone sono morte per il crollo del tetto di una chiesa a Uyo, nel Sud della Nigeria.

Segui ilfogliettone.it su facebook

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it



Commenti