Dalla tradizione siciliana i biscotti “reginelle”. Ecco come prepararli

12 ottobre 2017

Il seme di sesamo, detto anche “giuggiulena” in lingua siciliana, viene usato in mille modi nella cucina siciliana ed è l’ingrediente principe di questi biscotti Una volta provati, questi semplici biscottini, dall’odore e dal sapore inconfondibile, faranno sempre parte della vostra dispensa.
Se poi volete superare tutte le aspettative, accompagnateli con un ottimo bicchiere di Marsala, i biscotti “reginelle” resteranno scolpiti per sempre nella vostra memoria. Vediamo come prepararli utilizzando ingredienti genuini.

Leggi anche:
Abusiva la chiesa del "prete ribelle". Comune di Palermo: "Sia demolita"

Ingredienti (per circa 30 biscotti)

250 di farina di grano maiorca (o una buona farina di grano tenero biologico) – 75 gr di burro – 75 gr di zucchero di canna integrale – 1 uovo – circa mezzo bicchiere di latte (se si preferisce anche di avena) – scaglie della buccia di un’arancia – Cannella – 60 gr di sesamo circa – 1/2 bustina di lievito (sostituibile con un agente lievitante del tutto naturale come 1 cucchiaino di bicarbonato e tre quarti di cucchiaino di aceto) – un pizzico di sale

Procedimento

Mescolate tutti gli ingredienti e fate riposare 2 ore in frigo la frolla ottenuta. Trascorso il tempo necessario, stendetela e fate delle strisce di un dito e tagliatele all’incirca 5 cm, passate il biscottino ottenuto nel sesamo (se non si attaccano bene bagnare la pasta con un po’ di latte). Infornate con forno preriscaldato a 200 gradi per 20 minuti e abbassate poi la temperatura a 180 gradi per altri 10 minuti.

Leggi anche:
Gasolio rubato in Libia e rivenduto in Europa, 9 arresti



Commenti