Danneggiarono auto carabinieri, arrestati 7 anarchici a Torino

3 maggio 2017

Sei attivisti appartenenti all’area anarco-insurrezionalista, riconducibile al centro sociale “L’Asilo occupato” di Torino, sono stati arrestati stamattina dai carabinieri del capoluogo piemontese, perche’ accusati di essere responsabili, in concorso e con l’aggravante di aver commesso il fatto in piu’ di dieci persone, dei reati di sequestro di persona, resistenza a pubblico ufficiale e danneggiamento aggravato di autovettura militare. Un settimo arresto sara’ eseguito nelle prossime ore dalla Digos. L’indagine ha preso avvio lo scorso 26 febbraio, quando in via Alessandria, sede dell’asilo occupato, furono danneggiare tre auto dei carabinieri, arrivate sul posto su richiesta di un passante, che aveva notato alcune persone che forzavano la saracinesca di un tabacchino. Un gruppo di circa 15 persone si era quindi scagliato contro i militari, secondo gli inquirenti per impedire le operazioni di identificazione dei presunti autori del danneggiamento. Le indagini condotte dai carabinieri e coordinate dal sostituto procuratore Antonio Rinaudo, hanno consentito di identificare gli attivisti e le rispettive responsabilita’. Le azioni, secondo le forze dell’ordine, sarebbero “di ispirazione anarchica, volte alla contrapposizione al potere statale precostituito”.

Segui ilfogliettone.it su facebook

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it

Leggi anche:
Mose, arriva il nuovo commissario straordinario a Venezia


Commenti