Ddl Stabilità. Previste modifiche aliquote Irap, Tfr e Province

3 dicembre 2014

Nel passaggio al Senato del ddl Stabilità il governo dovrebbe intervenire, oltre che sulla soglia massima di guadagni per accedere al regime forfettario dei minimi (aumentandola da 15mila a 20mila euro) anche ritoccando le aliquote Irap per i lavoratori autonomi. Lo si apprende da fonti parlamentari. Domani in Senato si aprirà formalmente la sessione di bilancio: il termine per la presentazione degli emendamenti dovrebbe essere fissata il 9 o il 10 dicembre e l”esame delle modifiche dovrebbe iniziare da giovedì prossimo.

Il governo è al lavoro sui ritocchi al testo lasciati in sospeso alla Camera: oltre ai ”minimi” e all”Irap, sarà ritoccata a ribasso la tassazione su fondi pensione e Tfr (quello non optato in busta paga): l”ipotesi più quotata al momento per il Tfr rimane quella di ridurre l”aumento facendo passare l”aliquota dal 20% fissato dalla Stabilità al 17%. Inoltre, l”esecutivo interverrà con norme sulle Province e per alleggerire i 4 miliardi di tagli alle Regioni, magari per renderli flessibili (mantenendone il perimetro quantitativo) come è stato alla Camera per i Comuni. In bilico le modifiche su local tax e canone Rai, su cui comunque il governo è a lavoro: per entrambi gli interventi si prospetta comunque un intervento ad hoc fuori dalla Stabilità.

Segui ilfogliettone.it su facebook

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it

Leggi anche:
Scontro su Autonomia, il M5s stoppa la Lega. Incognita Consiglio dei ministri


Commenti