Douglas e Keaton ”Mai cosi’ vicini”, a luglio

17 giugno 2014

Arriva nelle sale italiane, distribuito da Videa dal 10 luglio ”Mai cosi’ vicini” l’ultima pellicola firmata da Rob Reiner, maestro della commedia americana, che con film di grande successo come ”Harry ti presento Sally”, ”Non e’ mai troppo tardi”, ”Codice D’onore”, ”Misery non deve morire”, ”Stand by me – ricordo di un’estate”, ha conquistato un posto di grande rilievo nel panorama cinematografico hollywoodiano e mondiale. Attraverso una regia limpida e brillante e grazie a un’innata e rara capacita’ di saper fondere humour, romanticismo e riflessione sociale in modo mai banale, Reiner ha dato vita nel tempo a veri e propri capolavori di genere. In ”Mai cosi’ vicini” torna a raccontare la nascita di un grande amore, avvalendosi di due interpreti d’eccezione: dirige per la prima volta la splendida Diane Keaton, e il brillante e sagace Michael Douglas, gia’ diretto sul set di ”Summertree”.

La coinvolgente interpretazione delle due star, fa di ”Mai cosi’ vicini” una riflessione sentita e profonda non solo sull’amore, ma anche sulla maturita’ e sul coraggio di sapersi reinventare a qualsiasi eta’. Ci sono milioni di ragioni per non provare simpatia nei confronti dell’agente immobiliare Oren Little (Michael Douglas). Intenzionalmente indisponente verso il genere umano, non desidera altro che vendere un’ultima casa e andare in pensione in santa pace. I suoi piani pero’ vengono scombinati dal figlio che, inaspettatamente, gli molla la nipote, della cui esistenza non sapeva nulla. Incapace di prendersi cura della tenera bambina di nove anni, la affida alla risoluta ed amabile vicina di casa Leah (Diane Keaton) e cerca di tornare alla sua monotona quotidianita’ ma, un po’ alla volta e con una certa riluttanza, Oren imparera’ ad aprire il cuore alla famiglia, a Leah e alla vita stessa. Una commedia esemplare sull’esistenza e sull’amore.

Leggi anche:
Concerto Primo Maggio 2019: lavoro, diritti, stato sociale, Europa
Segui ilfogliettone.it su facebook

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it



Commenti