Droga nel bicchiere e stupro, tre persone arrestate

Loading the player...
19 gennaio 2018

Avrebbero attirato la loro vittima, una ragazza italiana di 22 anni, all’interno di un pub, in zona Porta Romana a Milano, dove l’avrebbero drogata con massicce dosi di benzodiazepina, tranquillante che provoca amnesie e perdite di memoria. Poi l’avrebbero portata all’interno di un abitazione e stuprata per tutta la notte. I fatti risalgono ad aprile scorso. I tre presunti colpevoli, tutti italiani, sono stati arrestati dai carabinieri per violenza sessuale aggravata. Due di loro sono stati incastrati dalle tracce di Dna estrapolate dalla vittima che dopo lo stupro venne ricoverata al reparto della clinica Mangiagalli dedicato alle vittime di violenza. Dalle loro dichiarazioni, gli inquirenti dell Arma coordinati dal procuratore aggiunto Letizia Manella e dal pm Gianluca Prisco sono riusciti a risalire alla terza persona coinvolta nella violenza. In manette sono finiti un 22enne, un 29enne e uomo di 48 anni. Il 29enne conosceva superficialmente la vittima e fu lui, ad invitarla a bere un drink al pub “Why Not” di Via Crema. Dalle immagini delle telecamere di sicurezza del locale si vedono chiaramente i tre uomini mentre versano per tre volte massice dosi di benzodiazepina nella bibita della ragazza.

Segui ilfogliettone.it su facebook

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it

Leggi anche:
Malagò: aspettative rispettate, speravo più da velocisti alpini


Commenti