Droni per la manutenzione delle reti di telecomunicazione

Loading the player...
18 luglio 2018

Droni professionali e connessi in 5G utilizzati per sopralluoghi e manutenzione delle infrastrutture di telecomunicazione. È il progetto innovativo dell’azienda torinese Ennova – che ha sviluppato un modello di assistenza digitale per la digital transformation delle imprese – e be link, una startup che si occupa di servizi con droni.

Il progetto si chiama Maintenance ed è rivolto alle aziende di telecomunicazione che abbiano bisogno di controllare a distanza la manutenzione o di valutare danni o guasti alle proprie infrastrutture anche in aree remote. Il tutto senza dover utilizzare costosi elicotteri (come si fa ora) né spostare un intero team di tecnici sul posto, ma affidandosi semplicemente agli occhi digitali di droni da 300 grammi, in grado di inviare in streaming immagini in 4K ad altissima risoluzione. Sandro Pompei, Ceo di Ennova.

“Il drone è per noi un ascensore verso l’alto – ha spiegato – e ci permette di fare della fotogrammetria, delle riprese o misurare dei campi magnetici o qualsiasi altra cosa serva a un cliente per gestire una problematica sul territorio, e raggiungere questo territorio anche se impervio, quindi senza nessun pericolo per chi deve fare un sopralluogo”. Le informazioni raccolte dai droni vengono trasferite a una piattaforma tecnologica che permette di compilare una scheda d’intervento, completa di fotogrammetria in 2D e video, con tutti i punti di interesse in modo da programmare l’intervento. Il progetto, inoltre, è già in grado di supportare le specifiche di connessione online della futura rete in 5G.

Leggi anche:
Sessant'anni sulla cresta dell'onda, buon compleanno Madonna

Segui ilfogliettone.it su facebook

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it



Commenti

E' stato costruito tra il 1963-1967

Tragedia a Genova, crolla il Ponte Morandi: decine vittime, si indaga per omicidio. I tecnici: “E’ stato progettato male”. Società Autostrade: “Non ci risulta che fosse pericoloso e che andava chiuso”

Si schiantano al suolo una trentina di auto e tre tir, decine i feriti. Il viadotto dell'autostrada A10 è nevralgico per il traffico della città ligure e sulla cui sicurezza si discute da anni i video/fotogallery