Dybala fa tris, Juve strapazza lo Young Boys

Dybala fa tris, Juve strapazza lo Young Boys
Dybala
3 ottobre 2018

La Juventus vola in testa al girone di Champions League battendo lo Young Boys per 3-0 con una tripletta di Dybala. Seconda vittoria europea per i bianconeri, l’unica formazione ad aver vinto tutte le partite giocate in questa stagione tra campionato e Champions. Senza lo squalificato Cristiano Ronaldo, presente in tribuna insieme alla compagna Georgina, la squadra di Allegri ha disposto a suo piacimento dei malcapitati svizzeri, ancora fermi al palo in classifica dopo lo 0-3 casalingo all’esordio con lo United: mattatore dell’incontro l’attaccante argentino, che gia’ dopo 5′ di gioco ha colpito gli svizzeri con un bel sinistro al volo, sfruttando il goffo liscio del difensore Camara.

Leggi anche:
Torna la Formula E, Felipe Massa sfida il falco pellegrino

Se il ritmo sugli spalti l’hanno dettato i rumorosi e incessanti tifosi dello Young Boys, mentre la Curva Sud bianconera intonava cori per Giuseppe Marotta, in campo Allegri ha blindato la difesa con il terzetto Barzagli, Benatia e Bonucci, dai cui piedi e’ partito il millimetrico lancio per il primo gol di Dybala. Con le spalle coperte la Juventus si e’ affidata alle folate offensive della ‘Joya’, in evidente crescita di condizione, e a quelle di Bernardeschi, splendido nell’inserirsi, meno nel dettare i tempi dell’ultimo passaggio. Lo Young Boys ha rischiato di tornare a Berna con un passivo ancora piu’ pesante, tra le numerose occasioni da gol, come quella di Bernardeschi al 15′ del primo tempo o il colpo di testa mancato per un soffio da Bonucci sul finire della partita, e il rigore piuttosto evidente non assegnato dal russo Karasev al 4′ della ripresa per fallo di von Bergen su Dybala, che un minuto prima aveva anche colpito il palo.

Leggi anche:
Francesco Molinari Collare d'oro e Golfista dell'anno Eurotour

Con il risultato ormai acquisito, e gli svizzeri in 10 per l’espulsione per doppia ammonizione del disastroso Camara, Allegri ha potuto rispettare il piano partita, inserendo Khedira alla mezz’ora per farlo tornare in condizione dopo l’infortunio muscolare e dando qualche minuto al giovane classe 2000 Kean, andato anche a segno al 40′ ma dopo essere partito in fuorigioco. Una vittoria mai in discussione, che permette alla Juventus di compiere un deciso passo verso la qualificazione al turno successivo: la prossima sfida, in programma a Manchester contro lo United, vedra’ il ritorno di Ronaldo dopo aver scontato il turno di squalifica. Con un Dybala in questa condizione, compiere delle scelte potrebbe essere il vero problema per Allegri, vista l’impressionante rosa a disposizione e la solidita’ di una squadra che vince con estrema naturalezza.

Segui ilfogliettone.it su facebook

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it



Commenti