Elisa: la musica della Puglia mi appartiene, grazie a mio padre

Loading the player...
23 agosto 2019

“La nostra famiglia è spezzata in due. La mia sorella più grande, di altra madre ma stesso padre, mi ha detto solamente l’anno scorso che nostro papà è completamente pugliese”. Così Elisa, raccontando le sue origini salentine a margine della Notte della Taranta a Malpignano. “Io sapevo che il nonno era andato a Marsiglia, invece poi ho scoperto che il nonno non era di Marsiglia ma si era trasferito là – prosegue la cantante -. Quindi nonno e nonna erano entrambi di Gallipoli, e quindi papà era pugliese. E questo l’ho scoperto solo l’anno scorso, parlando con mia sorella, ci siamo riavvicinati tutti con la morte di nostro padre. Siamo in quattro”.

“Mio padre aveva un senso del ritmo incredibile, quando suonava muoveva tutto il corpo. Suonava armonica, fisarmonica, chitarra, organo a pedali, cantava… Suonava tutto a orecchio. Io facevo uguale, sentivo i suoni, provavo, facevo”. “Dopo tutto questo, tornare in Salento e addentrarmi di più nella tradizione locale, è stata una conferma di questo sentire così viscerale e profondo che hanno loro e in cui mi ritrovo moltissimo, quindi è stato molto bello”, conclude Elisa.

Segui ilfogliettone.it su facebook

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it

Leggi anche:
Zucchero, l'8 novembre arriva nuovo album D.O.C.


Commenti