Eruzione del vulcano Fuego, almeno 69 i morti. Evacuati 4.500 residenti. Finora identificate 17 vittime

Loading the player...
5 giugno 2018

Continua ad aggravarsi il bilancio dell’eruzione del vulcano Fuego in Guatemala: secondo le ultime notizie comunicate dalle autorità locali, almeno 69 persone sono rimaste uccise. Una strage che potrebbe diventare ancora più grande nelle prossime ore, ha avvisato il personale di soccorso, che sta ancora ricercando altri corpi. L’eruzione di questo vulcano di 3.763 metri, situato a 35 chilometri a sud-ovest della capitale Guatemala, ha comportato da domenica anche l’evacuazione d’emergenza di oltre 4.500 persone dai villaggi più vicini.

“Ci sono 46 persone ricoverate negli ospedali e il bilancio dei morti è salito a 69″ ha dichiarato Jose Louis Roman Godinez, vice direttore del coordinamento nazionale per la gestione delle catastrofi. Finora, solo 17 persone sono state identificate grazie alle loro “impronte digitali e alle loro caratteristiche fisiche”. Il presidente guatemalteco Jimmy Morales si è recato sui luoghi del disastro per essere vicino ai familiari delle vittime e per ringraziare i soccorritori. Nella cittadina di Alotenango si sono intanto tenuti i funerali di alcune delle vittime dell’eruzione. Il capo dell’istituto nazionale di sismologia Eddy Sanchez ha fatto sapere che non dovrebbero esserci nuove eruzioni nei prossimi giorni. “E’ evidente che l’energia del vulcano è calata e la tendenza è che continui a calare”, ha concluso Sanchez.

Leggi anche:
Tentato golpe in Etiopia, uccisi anche il capo dell'esercito e il governatore di Amhara. Conte: solidarietà al premier Abiy Ahmed

Segui ilfogliettone.it su facebook

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it



Commenti