Esce “Fiorella”, doppio cd della Mannoia: ‘Un viaggio musicale’

Esce “Fiorella”, doppio cd della Mannoia: ‘Un viaggio musicale’
27 ottobre 2014

“Un viaggio nella musica italiana”: Fiorella Mannoia definisce cosi’ il suo nuovo album, un doppio cd, 31 brani, 18 eccezionali duetti. Si intitola “Fiorella”, e’ l’attesa antologia musicale dell’artista, per celebrare i suoi 60 anni di vita e i 46 anni di carriera. “Nel disco c’e’ tutto cio’ che ho costruito in piu’ di 40 anni di vita – dice l’artista, che ha incontrato la stampa a Roma per presentare il suo album – e’ stato un lavoro gigantesco, e ho pensato che un cd non bastasse. In realta’ nemmeno due bastano; per metterci dentro tutta la mia vita musicale servirebbero almeno quattro cd”, dice sorridendo. Il primo cd raccoglie il meglio del repertorio di Fiorella, da “Caffe’ nero bollente” a “Io non ho paura”, passando per “Sally”, “Come si cambia”, “L’amore con l’amore si paga”. C’e’ anche un singolo inedito, “Le parole perdute”. Il secondo cd e’ invece frutto di collaborazioni: da “Un bimbo sul leone”, con la partecipazione di Adriano Celentano, e poi duetti con Baglioni, Battiato, Tiziano Ferro, Laura Pausini, Ligabue, Cesare Cremonini e tanti altri. “Il filo conduttore e’ la mia vita artistica, i miei 46 anni di carriera – racconta – siamo partiti da Castrocaro, nel 1968. In occasione del mio 60esimo compleanno abbiamo voluto fermare tutti questi anni di lavoro”. Un aneddoto curioso e’ la collaborazione con Adriano Celentano. “Non me l’aspettavo. Stavo anche per non chiederglielo – dice la Mannoia – poi mi sono detta: ‘Proviamoci’. Ha risposto con un entusiasmo che non mi aspettavo. E’ stato un bel regalo, un regalo inaspettato”. “Un’altra benedizione – prosegue l’artista – e’ il duetto con Dori Ghezzi. E’ stato un regalo umano piu’ che professionale”.

Nessun duetto, invece, con Vasco Rossi. “Non ci siamo incontrati con i tempi – dice l’artista romana – probabilmente era impegnato con il suo nuovo album e non potevo aspettare per uscire con il mio”. Niente in contrario, per la cantante, sulle collaborazioni. “Non ho nulla contro i duetti – dice – anzi collaborare con gli altri e’ solo un arricchimento. Ho sempre cantano con chiunque me l’abbia chiesto. Se il brano e’ buono, io ci sono. E poi ho scoperto che il successo dell’altro e’ il tuo successo”. A fine novembre partira’ “Fiorella Live”, un tour che tocchera’ numerose citta’ italiane. “Non vorrei fare una tournée autocelebrativa, ma vorrei fosse una festa. Ci saranno tantissime date, e poi…chissa’…magari finire con una grande festa con tutti coloro che hanno duettato con me. E’ il mio sogno”.

Leggi anche:
Irene Grandi dal 22 Giugno in tour con Grandissimo
Segui ilfogliettone.it su facebook

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it



Commenti