Esplode un deposito di armi in Idlib, 12 bambini tra le 39 vittime.

Esplode un deposito di armi in Idlib, 12 bambini tra le 39 vittime.
12 agosto 2018

Almeno 39 civili, tra cui 12 bambini, sono morti per l’esplosione di un deposito d’armi in una zona residenziale della provincia di Idlib, nel nord-est della Siria. L’esplosione, la cui origine e’ imprecisata, ha causato il crollo di due edifici a Sarmada.

I soccorritori hanno riferito che dalle macerie sono state estratti anche cinque sopravvissuti, ma il bilancio potrebbe aggravarsi perche’ potrebbero esserci altre persone intrappolate, ha riferito l’Osservatorio siriani per i diritti umani, aggiungendo che tra le vittime ci sono anche tre membri del gruppo ribelle jihadista Hayat Tahrir al-Sham. Secondo gli attivisti inoltre molte delle vittime sono familiari dei combattenti del gruppo.

Leggi anche:
Savona, 18enne si dà fuoco in piazza come il padre 5 anni fa

Il direttore dell’Osservatorio Rami Abdel Rahman ha spiegato che il bilancio potrebbe crescere perché molti dispersi sono ancora sotto le macerie. “L’esplosione è avvenuta in un deposito di armi in un edificio residenziale a Sarmada” ma “non si conoscono” le cause. I soccorritori hanno dichiarato di avere estratto “cinque persone ancora vive”.

Segui ilfogliettone.it su facebook

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it



Commenti