Fallito l’allunaggio della sonda israeliana Beresheet

Loading the player...
12 aprile 2019

In Israele hanno festeggiato troppo presto e quello che doveva essere un trionfo in realtà è stato un tonfo. E’ infatti fallita la prima missione di allunaggio finanziata da privati: la sonda spaziale israeliana Beresheet non è riuscita ad atterrare sulla Luna, a causa di un problema a un motore, e si sono interrotte le comunicazioni con il veicolo spaziale.

L’obiettivo della missione era fare fotografie e condurre esperimenti sul nostro satellite. La sonda Beresheet, che in ebraico significa “in principio”, faceva parte di un progetto congiunto tra SpaceIL, un’organizzazione no-profit israeliana finanziata da privati, e Israel Aerospace Industries. “Senza dubbio abbiamo ottenuto in grande successo portando il veicolo spaziale sulla Luna, anche se è fallito l’atterraggio. Si tratta infatti del più piccolo ed economico veicolo mai arrivato sulla Luna. Ed è la prima volta che un veicolo non governativo arriva sulla Luna. Abbiamo fatto quasi tutto, siamo molto orgogliosi del nostro team” spiega a caldo Opher Doron, General manager di SpaceIL. “Questo è lo spazio, lo spazio è pericoloso. Noi abbiamo accettato una sfida e sono contento di averlo fatto. Abbiamo scelto di sognare, di fare e non abbiamo avuto paura” ha concluso Morris Khan presidente di SpaceIL.

Leggi anche:
L'Accademia di Belle Arti illumina di "nuovo" lo Sferisterio

Segui ilfogliettone.it su facebook

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it



Commenti