Femminicidio a Cisterna, marito vittima l’ha uccisa con un martello

Femminicidio a Cisterna, marito vittima l’ha uccisa con un martello
11 giugno 2019

Fabio Trabacchin, marito di Elisa Ciotti e’ stato formalmente arrestato e ha lasciato poco fa scortato dagli uomini dell’Arma la caserma dei carabinieri di Cisterna di Latina dopo avere ricostruito le fasi di una notte di follia culminata con l’omicidio della moglie. La donna, 35 anni, e’ stata trovata morta questa mattina dalla figlia di 10 anni che ha dato l’allarme chiamando un parente che ha poi avvisato il 118. La bambina ha infatti trovato la madre sul letto e ha riferito al parente che la donna non le rispondeva. Al loro arrivo i sanitari hanno constatato il decesso e chiamato i carabinieri.

L’uomo, secondo quanto ricostruito durante l’interrogatorio, ha agito al culmine di una lite colpendo la moglie sulla testa con un martello. Trabacchin, in stato confusionale, ha poi preso l’auto e ha girovagato per le campagne della zona per fare poi ritorno a casa dove erano gia’ arrivati i militanti. Inizialmente, secondo quanto riferito dal comandante provinciale dei carabinieri nel corso di una conferenza stampa, lo stato di choc non ha permesso all’uomo di ricostruire l’intera vicenda: sono state necessarie ore di lavoro e molti aspetti vanno comunque ancora chiariti cosi’ come va recuperata l’arma del delitto che l’uomo ha detto di avere gettato in aperta campagna in una zona di cui non ricorda la precisa ubicazione. La lite sarebbe stata l’ultima di una serie di difficolta’ di un rapporto ormai logoro che, secondo quanto riferito da parenti e vicini, era ormai finito da tempo.

Leggi anche:
Parlamento siciliano, entra in vigore il codice etico: "Divieto clientelismo"
Segui ilfogliettone.it su facebook

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it



Commenti