Finanziere uccide moglie e cognata, ferisce suoceri e si suicida

Finanziere uccide moglie e cognata, ferisce suoceri e si suicida
da sinistra Rosanna e Antonella Laurenza
15 novembre 2018

Uccide la moglie e la cognata, ferisce i suoceri e poi si suicida. Il protagonista è un maresciallo della Guardia di finanza in servizio a Napoli che ha aperto il fuoco, poco dopo le 18, all’interno di una cartolibreria di Vairano Patenora in provincia di Caserta. Le vittime si chiamavano Antonella Laurenza di 45 anni e la sorella 42enne Rosanna. A sparare Marcello De Prata di 52 anni.

La strage all’interno del negozio in via Roma, gestito da Antonella Laurenza. Il finanziere, subito dopo aver aperto il fuoco ha tentato il suicidio ed è morto in ambulanza nonostante la tentata rianimazione. Feriti anche i suoceri che, non sono in pericolo di vita, ma ricoverati presso gli ospedali di Caserta e di Piedimonte Matese. Secondo alcune indiscrezioni raccolte dai carabinieri della Compagnia di Capua il movente alla base degli omicidi sarebbe di natura passionale. Sequestrata l’arma che ha sparato sulla quale saranno effettuati degli accertamenti per capire se sia quella di ordinanza in dotazione al finanziere. La coppia ha due figli.

Segui ilfogliettone.it su facebook

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it

Leggi anche:
Poliziotti e testimoni raccontano l'arresto di Battisti: "Un uomo sconfitto"


Commenti