Fitto-Cesa, scudocrociato nel simbolo. Obiettivo 6%

Loading the player...
11 gennaio 2018

Scudocrociato in primo piano e la scritta ‘Libertas’: sfondo blu, il nome ‘Noi con l’Italia’ e in trasparenza anche la scritta Udc. E’ questo il simbolo della ‘quarta gamba’ alleata con il centrodestra e presentato in conferenza stampa da Lorenzo Cesa e Raffaele Fitto. Una forza moderata, hanno spiegato, che ha come obiettivo il 6%. “Nasce un nuovo soggetto politico popolare e liberale che ha l’obiettivo di essere decisivo per contribuire alla vittoria del centrodestra – ha spiegato Fitto – e ha come obiettivo di rappresentare quei milioni di elettori che non vanno piu’ a votare. Vogliamo essere un volto serio e responsabile all’interno della coalizione del centrodestra. Vogliamo parlare alla testa della gente e non alla pancia usando la rabbia e la paura. Il nostro obiettivo – ha sottolineato – e’ di raggiungere il 6%. Se nei sondaggi di questi giorni, prima ancora di presentare il simbolo, siamo gia’ al 3%, noi siamo convinti che i giudizi limitativi che ci vengono attribuiti non ci riguardano. Il nostro obiettivo e’ il 6% degli elettori e siamo convinti che ci sia questa fascia di elettori che ci potra’ dare questa fiducia e questa rappresentanza. Lavoreremo in tale direzione”. “Ci dobbiamo guadagnare sul campo la nostra presenza nelle liste” ha detto Cesa e a proposito dei rapporti con la Lega di Matteo Salvini ha ammonito: “Su una cosa sono d’accordo con Salvini: bisogna essere molto seri. Noi saremo parte importante di questa coalizione e quindi niente inciuci il giorno dopo le elezioni. Noi – ha continuato – abbiamo fatto uno sforzo per costruire una nuova forza politica che ha come obiettivo di portare in Parlamento un gruppo che faccia riferimento all’area cattolico-liberale. Vorremmo affrontare questa campa elettorale parlando di temi concreti: il primo tema e’ la famiglia, il sostegno concreto alla famiglia e a quella tradizionale” ha concluso Cesa.

Segui ilfogliettone.it su facebook

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Leggi anche:
A Tokyo si simula evacuazione in caso di attacco missilistico

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it



Commenti