Follie dal trampolino: il mondiale dei “tuffi della morte”

Follie dal trampolino: il mondiale dei “tuffi della morte”
30 agosto 2019

In Norvegia, a Oslo, si è svolto il mondiale dei “tuffi della morte”. È uno sport praticato principalmente nel paese scandinavo. Lo scopo del “dodsing”, dalla parola “dods” che in novervegese significa “morte”, è lanciarsi dal trampolino mantenendosi in posizione orizzontale il più a lungo possibile, per poi evitare la “spanciata” all’ultimo secondo. C’è anche una evoluzione “freestyle” in cui il tuffatore esegue una serie di acrobazione prima di entrare in acqua. I norvegesi raccontano che lo sport è nato negli anni Settanta, quando gruppi di ragazzi cercavano di inventarsi qualsiasi cosa, comprese imprese spericolate, per attirare l’attenzione delle ragazze che li guardavano tuffarsi. Ragazze che adesso li sfidano nelle gare.

Segui ilfogliettone.it su facebook

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it

Leggi anche:
Mattarella riceve Steinmeier a Villa Rosebery a Napoli


Commenti