Fontana: non cambieremo la legge sulle unioni civili

Loading the player...
1 giugno 2018

“Il governo Conte non cambierà la legge sulle unioni civili”. Lo ha detto Lorenzo Fontana, ministro della Famiglia, lasciando il Quirinale dopo il giuramento. “Non c’è scritto nel contratto, non è all’ordine del giorno”, ha aggiunto.

Quello della Famiglia “è un ministero fondamentale, perché abbiamo un problema demografico enorme viviamo in un momento nel quale abbiamo un calo demografico che è paragonabile a quando ci fu la prima guerra mondiale con la spagnola e tutti gli economisti ormai sono d’accordo sul fatto che se non si inverte questa rotta, ci sarà un problema sia per il debito pubblico – ha proseguito il neo ministro -. Addirittura l’ultimo def lo diceva, il debito pubblico aumenterà inesorabilmente anche per il Pil e poi anche per una tenuta sociale”. “Sono contento che nel contratto ci sia il fatto di aiutare le famiglie  – ha concluso – perché il problema della natalità sta diventando troppo grave ed urgente, anche il Pd lo sa, penso che su certe politiche avremo un’ampia condivisione”.

Segui ilfogliettone.it su facebook

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it

Leggi anche:
Elezioni amministrative, in Sicilia al voto 34 comuni


Commenti