Foto dell’americano bendato sui media Usa: “Scioccante”. La spiegazione dei Carabinieri

Loading the player...
29 luglio 2019

Durissime reazioni da parte della stampa americana alla divulgazione, in circostanze ancora da chiarire, della foto che ritrae bendato e legato Christian Gabriel Natale Hjort, uno dei due giovani americani fermati per l’omicidio del carabiniere Mario Circiello Rega a Roma. Il sito della Cnn parla di “un’immagine scioccante”, Intollerabile la definisce il Washington Post, illegalmente bendato dice invece Abc News. La foto è rimbalza in molti media americani, che mettono in dubbio la legalità dell’operazione, ipotizzano la richiesta di estradizione per i due accusati e paragonano il caso a quello di Stefano Cucchi.

Anche sul fronte interno la foto ha scatenato un vespaio di polemiche. Secondo Matteo Salvini: l’unica vittima è il carabiniere, ma il premier Conte invita a non cavalcare l’emotività ribadendo che in Italia esiste ergastolo per crimini del genere. Sulla stessa linea Luigi di Maio. “Io dico che quella foto non è bella e che, sicuramente, ha fatto bene l’Arma a sospendere il carabiniere e a spostare i carabinieri che avevano compiuto questo atto, ma non voglio che la si butti in caciara. Abbiamo – ha proseguito Di Maio – un nostro servitore dello Stato ammazzato con 11 coltellate. Parlare, ogni giorno, quasi più del ragazzo bendato che del nostro carabiniere ucciso, è buttarla in caciara. I carabinieri – ha concluso il vice presidente del Consiglio – sono stati puniti dall’Arma stessa”. Il comandante provinciale dei Carabinieri Francesco Gargaro ha spiegato che questa pratica è “illegale” in Italia e che probabilmente il ragazzo era stato bendato per non permettergli di vedere alcuni documenti relativi alle indagini.

Leggi anche:
Laura Pausini testimonial delle bambole per i malati oncologici
Segui ilfogliettone.it su facebook

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it



Commenti