Ghostwriter, il marketing scopre l’intelligenza artificiale

Loading the player...
26 ottobre 2018

L’intelligenza artificiale rivoluziona anche il marketing. Ghostwriter è la prima prima piattaforma italiana di content strategy basata su intelligenza artificiale. Ci spiega come funziona Ester Liquori, che l’ha creata e sviluppata insieme a Mauro Bennici (entrambi sono fondatori della startup You Are My Guide).

“A cosa serve, ad aiutare le aziende a individuare il loro miglior pubblico ottimizzando i tempi e i budget che normalmente impiegano nella segmentazione dell’audience e nell’individuare chi sono i migliori clienti a cui proporre i migliori prodotti”.

Leggi anche:
"Non sono un assassino", Scamarcio nel thriller sull'amicizia

Algortimi proprietari e machine learning sono gli strumenti usati per individuare utenti, capirne gusti e stili e creare bozze intelligenti di testi, così da eliminare lo spamming e privilegiare invece contenuti dedicati e personalizzati. Nel rispetto della privacy, assicurano gli ideatori, che portano avanti il loro progetto all’interno di i3p incubatore di imprese innovative del Politecnico di Torino.

Segui ilfogliettone.it su facebook

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it



Commenti