Giochi Mondiali Militari, soldati da 109 Paesi in Cina

Loading the player...
17 ottobre 2019

Alla settima edizione dei Giochi Mondiali Militari parteciperanno 9.308 soldati provenienti da 109 Paesi. La manifestazione prendera’ il via a Wuhan domani. Lo afferma Yang Jian, presidente della Commissione Esecutiva dei Giochi, in conferenza stampa. Secondo il Maggiore Generale Yang, i migliori atleti militari di tutto il mondo si sfideranno in un record di 329 eventi in 27 sport in un evento di 10 giorni. Tra tutti gli atleti, 67 hanno vinto campionati del mondo, 118 sono tra i primi otto classificati ai Giochi Olimpici di Rio e 43 sono campioni in carica in cinque sport militari. Questa edizione rappresenta la prima volta che i Giochi sono stati organizzati al di fuori delle caserme e la prima volta che tutti gli eventi si svolgono in una sola citta’.

“Dopo due anni di preparativi, tutti i lavori preliminari sono stati completati. Tutto e’ pronto per l’inaugurazione ufficiale dei Giochi”. Lo afferma il sindaco di Wuhan, Zhou Xianwang. I Giochi registrano anche un altro record, con oltre 50 ministri della difesa, generali militari e ufficiali militari che parteciperanno alla cerimonia di apertura di domani. Per la prima volta saranno utilizzate anche le tecniche di diffusione di informazioni e di trasmissione televisiva del 5G con qualita’ in 8K e del 5G con VR, realta’ virtuale. “Faremo del nostro meglio per rendere la settima edizione dei Giochi Mondiali Militari un fantastico, straordinario ed eccellente evento sportivo militare internazionale”. Lo afferma Yang. I Giochi Mondiali Militari si sono tenuti per la prima volta nel 1995, si tratta di un evento quadriennale polisportivo organizzato dal Consiglio Internazionale Sport Militari.

Leggi anche:
Pole di Verstappen in Brasile, prima fila Vettel

L’Italia parteciperà alla manifestazione con una delegazione di circa 200 tra atleti, staff tecnico e dirigenti accompagnatori, tra i migliori atleti militari della Difesa e della Guardia di Finanza, che si cimenteranno in 19 delle 28 discipline previste dal programma sportivo, tra cui spiccano atletica leggera, scherma, tiro con l’arco, nuoto, pentathlon militare, paracadutismo. Oltre alla presenza di numerosi atleti di livello olimpico, mondiale ed europeo, molti dei quali hanno già partecipato e vinto in occasione delle precedenti edizioni dei Giochi Mondiali Militari, l’Italia garantirà anche una presenza adeguata e competitiva degli atleti del Gruppo Sportivo Paralimpico della Difesa (GSPD), impegnati in atletica leggera e nel tiro con l’arco. Il 10 ottobre 2019 il Presidente della Repubblica ha consegnato il tricolore al portabandiera della delegazione italiana, il Sergente Maggiore Paolo Pizzo.

A Wuhan anche una casa da te’ amata dagli atleti

Una casa da te’ vicino al Villaggio degli Atleti dei Giochi Mondiali Militari, che inizieranno domani a Wuhan, nella provincia di Hubei in Cina centrale, e’ diventata una grande attrazione per i partecipanti stranieri. Una casa da te’ denominata Star Mountain, nella strada principale accanto al Villaggio degli Atleti, e’ un luogo visitato frequentemente dagli atleti stranieri. Secondo Zhao Longjiang, proprietario della casa da te’, oltre 600 ospiti dalle delegazioni straniere hanno contribuito al suo negozio martedi’, 15 ottobre, e quasi 300 atleti ieri mattina. La casa da te’ si aspetta di ricevere piu’ visitatori, poiche’ i contingenti appena arrivati si insedieranno nel villaggio. “Sono venuto qui ieri per assaggiare il te’ cinese e mi piace cosi’ tanto”. Lo afferma martedi’, 15 ottobre, Ciocoiu Florin, un medico della delegazione romena. “Sono tornato di nuovo oggi e portero’ di sicuro un po’ di te’ a casa”.

Leggi anche:
Vince Marquez, Lorenzo dà l'addio alle corse

Le cameriere del locale indossano i completi dell’etnia Tujia, della quale oltre un quarto abita nella provincia di Hubei, e sono anche una attrazione per gli ospiti. In molti hanno chiesto di scattare foto con loro, mentre alcuni pongono domande in merito al disegno dei vestiti. Oltre ad assaporare il te’, assistere al processo di preparazione del te’ e’ un’altra esperienza importante per i visitatori. La cinese-canadese Kristina Han ha accompagnato i suoi compagni di squadra ieri, conducendo gli atleti canadesi nella casa da te’ e spiegando loro la cultura cinese dell’infusione, compresi i dettagli della preparazione del bevanda e i rituali nel consumo del te’. Un totale di 9.308 da 109 Paesi si sfideranno in 329 eventi in 27 sport nel piu’ importante torneo militare della durata di 10 giorni, si concludera’ il 27 ottobre.

Segui ilfogliettone.it su facebook

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it



Commenti