Esposito tra fiction e teatro: “Che emozione…”

20 aprile 2017

E’ uno degli attori napoletani più conosciuti, interprete di cinema e fiction tv, da “Un posto al sole” a “I bastardi di Pizzofalcone”. Giovanni Esposito all’Eliseo di Roma ora è uno dei protagonisti di “Spaccanapoli Times” di Ruggero Cappuccio, e del celebre teatro dice: “Vedere le cose, leggere le locandine, con i nomi… Lì inizia a venirti il peso addosso. E’ un posto meraviglioso, a me mi crea un’emozione, ma non queste tende rosse, ma pensare che tutte queste persone hanno camminato qua, sono state su quel palcoscenico, in quei camerini, vedere quelle locandine mi dà una grande emozione. E magari tra cento anni diranno ‘La locandina di Ruggero Cappuccio’, ‘Giovanni Esposito’, ‘No, Ruggero Cappuccio’… Vabbè, se volete così, volete così”.

Leggi anche:
Sisma Messico, le urla e il terrore alla prima scossa


Commenti