Governo, via libera risoluzione ‘Quota 96’ per gli insegnati

27 marzo 2014

Via libera all’unanimita’ alla risoluzione per sciogliere il nodo degli insegnanti ‘Quota 96’, che a causa della riforma Fornero non sono potuti andare in pensione nonostante i requisiti. Ora il governo, che si e’ rimesso al parere delle commissioni, dovra’ riferire sulle risorse entro la presentazione del Documento Economia e Finanza (prevista per il 10 aprile). “Sono molto soddisfatto – commenta Dore Misuraca, deputato del Nuovo Centrodestra e responsabile nazionale degli Enti locali -. E’ un successo bipartisan ma, soprattutto, del Nuovo Centrodestra, che con Barbara Saltamartini, prima firmataria della risoluzione, si è battuto con grande determinazione in commissione Bilancio”.

Anche dal partito di Vendola arrivano apprezzamenti.  “Si tratta – dichiarano Annalisa Pannarale e Giulio Marcon, deputati di Sel – di un passaggio importante che permette di avviare a soluzione un errore della legge Fornero che ha penalizzato ingiustamente migliaia di lavoratori”. Tuttavia, Sel “continuera’ a vigilare nei prossimi giorni perche’ l’impegno del governo non sia disatteso o ulteriormente dilazionato”. Di tutt’altro parere i deputati pentastellati che attaccano: ”E’ arrivata cosi’ l’amara sorpresa: la risoluzione non impone al governo di trovare le risorse ed inserirle nel Documento di economia e finanza, che a breve sara’ presentato alle Camere, ma lo impegna soltanto a ”riferire alle commissioni, prima della presentazione del Def, in merito al reperimento delle risorse”.

Segui ilfogliettone.it su facebook

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it



Commenti