Guatemala, almeno 75 morti e quasi 200 dispersi per il vulcano Fuego

Loading the player...
6 giugno 2018

Immagini impressionanti, una distesa grigia di cenere. Ci sono quasi 200 dispersi e almeno 75 persone rimaste uccise nell’eruzione del vulcano Fuego, in Guatemala, secondo l’ultimo drammatico bilancio delle autorità locali. Sette comunità in aree già devastate sono state evacuate mentre l’attività del vulcano è ulteriormente aumentata, rendendo difficile il lavoro dei soccorritori che sono stati costretti a interrompere il lavoro di ricerca. Nella città di Escuintla, vicina alla vetta, la gente in preda al panico è fuggita in auto, intasando le arterie stradali e creando ulteriore caos.

“Molte persone sono fuggite – dice una donna – c’è silenzio in giro, i negozi sono tutti chiusi, così le farmacie, i supermercati, i fornai, è tutto chiuso”. La ricerca di corpi nei villaggi di montagna distrutti dall’eruzione sta proseguendo lentamente, a causa della natura del terreno, e il modo in cui il vulcano rilascia grandi quantità di lava e cenere. “C’è stato un momento in cui si è alzata una colonna di fumo – racconta un soccorritore volontario – poi si è alzata la sabbia, come se venisse fuori dalla terra e ci hanno evacuati tutti”. “Continueremo fino a quando non troveremo l’ultima vittima, anche se non sappiamo quante ce ne siano ancora” ha promesso il capo dell’agenzia di soccorso in caso di calamità, Sergio Cabanas.

Leggi anche:
Mattarella depone un fiore presso la Pietra del Ricordo

Segui ilfogliettone.it su facebook

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it



Commenti