E’ guerra nel M5s, Lezzi attacca Di Maio: dopo deroga per Cancelleri regole non esistono

E’ guerra nel M5s, Lezzi attacca Di Maio: dopo deroga per Cancelleri regole non esistono
Barbara Lezzi
8 ottobre 2019

Il sassolino dalla scarpa lo toglie prendendo le difese di Dalila Nesci, la deputata M5S che aspira a diventare governatrice in Calabria per il Movimento, ma la cui candidatura è stata stroncata ieri da Luigi Di Maio, in un’intervista al Fatto Quotidiano. La ex ministra del Sud Barbara Lezzi pubblica un post al vetriolo su Facebook, tirando in ballo il viceministro alle Infrastrutture Giancarlo Cancelleri, finito nel mirino di molti, nel M5S, per essere stato nominato nella squadra di governo nonostante il ruolo, poi abbandonato, di deputato e vice presidente dell’assemblea regionale siciliana: “avendo derogato per Cancelleri – scrive Lezzi – non esiste più nessuna regola che impedisca a Dalila di candidarsi”.

“‘Ostetricia è un Vietnam’. Lo ha detto un primario calabrese. Ieri sera su Presa Diretta un elenco insopportabile di madri e nascituri morti di parto, di incuria, di degrado, di cattiva politica. Perché c’è sempre di mezzo la politica e il M5S non dovrebbe indietreggiare – esordisce la senatrice grillina, uno dei volti storici del Movimento – Credo che la determinazione di Dalila Nesci sia sinonimo di coraggio e perfetta conoscenza della sua regione che tanto ha dato al M5S in termine di consensi”. “Siamo tutti abbastanza intelligenti – l’affondo che ricalca le parole di Di Maio su Nesci – per capire che, avendo derogato per Cancelleri, non esiste più nessuna regola che impedisca a Dalila di candidarsi. A meno che non si voglia rinunciare e abbassare la bandiera del M5S per sempre”.

Leggi anche:
Renzi lancia votazione sul web per scelta simbolo Italia viva
Segui ilfogliettone.it su facebook

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it



Commenti