Hillary Clinton non si candiderà più: “2016 fa ancora male”

Hillary Clinton non si candiderà più: “2016 fa ancora male”
L'ex sottosegretario di Stato, Hillary Clinton
11 settembre 2017

Hillary Clinton, candidata sconfitta alle elezioni presidenziali del 2016, ha annunciato che non si ricandiderà e ha ammesso che la sua sconfitta contro Donald Trump “resta ancora molto dolorosa”. “Resta molto dolorosa, fa tanto male”, ha riconosciuto Clinton, 69 anni, durante una lunga intervista concessa alla trasmissione della Cbs Sunday Morning, la prima di una serie per promuovere il suo nuovo libro “What Happened”, che parla della sua campagna elettorale. “Come candidata ho finito”, ha assicurato. Se manterrà la parola, sarà inoltre la fine di una lunga carriera politica che l’ha vista diventare nel 2016 la prima candidata donna alle presidenziali di un grande partito americano. E’ stata otto anni senatrice di New York, quattro segretario di stato di Barack Obama e otto ‘First Lady’ durante i due mandati del suo marito Bill Clinton. “Le forze in campo nel 2016 non sembravano nulla di quello che ho visto o letto”, ha spiegato, è stata “la tempesta perfetta”. Ha riconosciuto il fallimento della strategia di tentare di offrire soluzioni agli elettori arrabbiati, delusi o emarginati che il magnate americano ha saputo ‘sedurre’. “Un sacco di gente non voleva sentir parlare dei miei piani. Volevano che io comunicassi all’interno della loro rabbia. Avrei dovuto fare molto meglio per far loro capire che li avevo compresi”, ha riconosciuto. Il più grande errore, però, è stato quello di aver utilizzato un server personale per i suoi messaggi quando era segretario di stato. Leggerezza che le è valsa attacchi incessanti dei suoi avversari politici e una funesta inchiesta dell’Fbi, alla fine archiviata. Clinton, spesso presentata come fredda calcolatrice, ha inoltre riconosciuto il vuoto terribile che ha sentito dopo la sconfitta a sorpresa, malgrado un largo margine nel voto popolare. “Ho provato un enorme sentimento di abbandono, una perdita dei sentimenti, di direzione e di tristezza”, ha confidato. Per riprendersi ha “camminato molto nei boschi e “bevuto una buona quantità di Chardonnay”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Leggi anche:
Salvini: sbagliato votare a maggio, si perderebbe solo tempo

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it



Commenti