In Indonesia si scava tra i detriti per recuperare i propri beni. Finora si parla di 319 morti

Loading the player...
10 agosto 2018

Gli abitanti del villaggio di Kayangan, nel nord di Lombok, in Indonesia, rovistano tra i detriti provocati dal forte terremoto nella speranza di ritrovare i loro beni. Dopo la paura, ora la popolazione indonesiana cerca di risollevarsi anche se non è facile, considerato che le scosse continuano senza interruzioni.

Il bilancio finora parla di 319 morti, un migliaio sono gravemente feriti e 270mila gli sfollati, ha riferito il portavoce dell’Agenzia nazionale della gestione di catastrofi naturali, Nugroho. Dopo la scossa violentissima di magnitudo 6.9 domenica 5 agosto, con epicentro nel nord dell’Isola vulcanica, un’altra violenta scossa si è verificata giovedì 8 agosto. E come ogni venerdì, i fedeli musulmani si sono radunati per pregare perché le scosse cessino, e per ricordare le vittime del terribile sisma.

Segui ilfogliettone.it su facebook

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it

Leggi anche:
Fabrizio Corona e Nina Moric di nuovo insieme con figlio Carlos


Commenti