Ingroia ritorna nelle piazze: con Fiom per raccogliere la sfida Landini

Ingroia ritorna nelle piazze: con Fiom per raccogliere la sfida Landini
22 marzo 2015

“La ‘coalizione sociale’ lanciata da Maurizio Landini raccoglie e propone una grande sfida, quella che negli ultimi anni nel recinto tradizionale della politica italiana e’ oggettivamente mancata. La sfida per un’opposizione nuova e innovativa alle politiche neoliberiste del governo Renzi, un governo che con l’etichetta abusiva di ‘centrosinistra’ si e’ spinto dove nemmeno i governi di centrodestra erano riusciti ad arrivare”. Parole di Antonio Ingroia (Azione civile), secondo il quale, “quello che una volta era il terreno della sinistra si e’ desertificato per mancanza di proposte serie”. “E soprattutto  – sottolinea l’ex pm, si e’ creato nel Paese un vuoto di opposizione al quale e’ seguita un’inevitabile mancanza di partecipazione, per cui chi una volta si riconosceva in certi valori e in certi riferimenti oggi si ritrova spiazzato in assenza di un’offerta politica convincente. E’ il popolo variegato di chi non va piu’ a votare perche’ non si sente rappresentato da questa classe politica. E’ quel popolo che Renzi volutamente ignora ogni qualvolta sbandiera il solito 40% delle Europee, spacciandolo per il 40% del Paese”.

In questo contesto, per Ingroia, “trovo piu’ che legittimo che la Fiom decida di mettersi in gioco politicamente e trovo importante e assolutamente giusto che decida di farlo non da sola ma con una ‘coalizione sociale’, aprendosi dunque al mondo dell’associazionismo, chiamando a raccolta chi si batte da anni per i piu’ deboli, come provai a fare anch’io con Rivoluzione Civile, coinvolgendo in un progetto, rimasto incompiuto ma non fallimentare, esponenti di Libera, del sindacato, del pacifismo, della lotta alla mafia”. “In un’epoca nuova serve un nuovo progetto, un nuovo modo di fare politica- dice ancora- un progetto aperto, dal basso, democratico e popolare, basato sulla partecipazione, sulla trasparenza, sul radicamento sui territori, sul coinvolgimento delle persone attorno ai valori e agli obiettivi comuni nei quali ci si riconosce. Il progetto di ‘coalizione sociale’ rappresenta un’occasione importante, a cui guarda con grande interesse e condivisione anche L’Altra Europa, che infatti il 28 marzo scendera’ in piazza accanto alla Fiom per manifestare contro le politiche economiche del governo. Azione Civile sara’ con loro”. (G. Nov.)

Leggi anche:
Calabria: "E? una vergogna, la legge è bloccata al Senato"
Segui ilfogliettone.it su facebook

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it



Commenti